FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, fiammata africana al via. Italia oltre i 35 gradi

Inizia un’intensa e prolungata ondata di calore causata dall’espansione dell’Anticiclone nordafricano che trascina una massa d’aria rovente, di origine sahariana
8 Luglio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
8 Luglio 2023 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Archiviata la fase di instabilità sul Nord, in questo fine settimana prende il via in tutta Italia un’intensa e prolungata ondata di calore causata dall’espansione dell’Anticiclone nordafricano, che trascina sul Mediterraneo, sull’Italia e fino all’Europa centrale, una massa d’aria rovente, di origine sahariana. Il caldo anomalo si farà sentire già nel corso del weekend ad iniziare dalle Isole maggiori e dalle regioni tirreniche, con i valori termici più elevati previsti poi nella prossima settimana nelle zone interne del Centro-Sud e delle Isole, dove sono attese punte anche di 40 gradi o poco superiori; al Nord, oltre ad un sensibile rialzo termico, il clima si farà più afoso; sulle Alpi nei prossimi giorni lo zero termico si porterà a quote inusuali, fino a 4500-4700 metri.

Vale la pena di ricordare che le irruzioni di alte pressioni sud-tropicali verso le nostre latitudini, sono un’anomala, ma ormai frequente, caratteristica della circolazione atmosferica nell’area Mediterranea, che fa parte dei cambiamenti climatici dovuti al riscaldamento globale di origine antropica in atto da decenni. Le temperature eccezionali previste per i prossimi giorni quindi non avranno tra le cause il fenomeno ciclico e naturale chiamato El Nino, che ha preso il via da poco nell’oceano Pacifico meridionale e i cui effetti su molte aree del Pianeta (teleconnessioni) si potranno verificare solo nelle prossime stagioni, soprattutto nel 2024.

Le previsioni meteo per sabato 8 luglio

Caldo in aumento in tutta l’Italia, con tempo in prevalenza soleggiato, a parte la presenza di una residua nuvolosità al mattino su Alpi e Nord-Ovest e, nel pomeriggio, sulle zone montuose ma in particolare sulle Alpi centro-orientali dove potranno verificarsi brevi e isolati rovesci.

Temperature massime tra 28 e 35 gradi, con punte di 38-39 in Sardegna e Sicilia. Venti deboli, con moderati rinforzi di Scirocco in Sicilia e di Maestrale tra basso Adriatico, Canale d’Otranto e Ionio orientale.

Le previsioni meteo per domenica 9 luglio

Tempo soleggiato in tutte le regioni, con quasi totale assenza di nuvole al Centro-Sud, coste e pianure del Nord. Qualche annuvolamento in sviluppo invece nel pomeriggio sulle zone alpine ma con basso rischio di fenomeni; non esclusi comunque brevi e isolati piovaschi.

Caldo in ulteriore lieve aumento con temperature in rialzo sai nei valori minimi, che in quelli massimi e sensibilmente sopra le medie stagionali; massime pomeridiane che da nord a sud toccheranno diffusamente valori intorno ai 35 gradi ma con punte vicine ai 40 in Sicilia e soprattutto in Sardegna dove si potranno anche superare. Venti deboli, salvo ancora moderati rinforzi di Maestrale tra basso Adriatico, Canale d’Otranto e Ionio orientale con mari un po’ mossi.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Meteo, ancora piogge e aria fredda nei prossimi giorni: la tendenza fino al 25 aprile
Via vai di perturbazioni e aria fredda: lo scenario meteo resta molto variabile almeno fino al 25 aprile. La tendenza e le zone a rischio pioggia
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Aprile ore 16:50

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154