FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, dal 25 novembre nuove piogge poi freddo artico e neve

Fase perturbata sull'Italia: tra giovedì 25 e sabato 27 novembre tre diverse perturbazioni, poi aria molto fredda e clima invernale. La tendenza meteo
22 Novembre 2021 - ore 12:03 Redatto da Redazione Meteo.it
22 Novembre 2021 - ore 12:03 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Da giovedì 25 novembre si profila un nuovo intenso peggioramento meteo sull’Italia con l’arrivo di una forte perturbazione atlantica. In seguito, soprattutto a partire da domenica prossima, arriverà una massa d’aria molto fredda di origine artica che determinerà un brusco abbassamento delle temperature. Il freddo si farà sentire perché i valori saranno sotto le medie stagionali e più normali per l’inverno che per l’autunno.

Meteo, da giovedì 25 nuove perturbazioni e aria fredda

Giovedì sarà una giornata di pioggia e maltempo diffuso. Le nuvole saranno protagoniste ovunque con piogge su quasi tutte le regioni. I fenomeni saranno più scarsi, deboli e intermittenti, sulle regioni centrali adriatiche e in Puglia.

Rischio di rovesci e temporali su Sardegna, Sicilia, Campania e Calabria. Piogge anche di forte intensità colpiranno in modo particolare la Liguria, la Toscana, l’Umbria, il settore settentrionale del Piemonte e nella seconda parte della giornata anche le regioni di Nordest.

Cadrà la neve sulle Alpi centro-orientali oltre i 1000-1500 metri di quota ma sul Piemonte e sull’Appennino ligure la dama bianca cadrà anche a quote più basse, fino a 600-900 metri.

Calo termico nei valori massimi al Nord, Toscana, Lazio e Isole. Temperature in aumento invece sul medio Adriatico e sul sud peninsulare per effetto dei venti di Scirocco. Da segnalare anche il Libeccio in Sardegna, la Bora sull’alto Adriatico e una Tramontana anche forte in Liguria.

Meteo, venerdì 26 novembre instabile poi freddo artico e neve

Venerdì l’atmosfera resterà ancora piuttosto instabile e si innescheranno intensi venti occidentali. Rischio di rovesci o temporali su regioni tirreniche e Sardegna. Sabato, secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli fisico-matematici, potrebbero arrivare ben due diverse perturbazioni, una di origine artica e una proveniente dalla Spagna. Sabato potrebbe cadere la neve sulle Alpi occidentali anche sotto i 1000 metri di quota. Al Centro-sud aumenterà l’instabilità con elevato rischio di rovesci e temporali. Domenica potrebbe affluire aria decisamente fredda di origine artica: le temperature saranno in netto calo a partire dal Nord con un clima invernale e il freddo sarà accentuato da forti venti.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo weekend: temporali in arrivo e caldo in attenuazione. La tendenza dal 22 giugno
Meteo weekend: temporali in arrivo e caldo in attenuazione. La tendenza dal 22 giugno
Aumenta l'instabilità in alcune regioni, con l'afflusso di aria più fresca. Gli aggiornamenti meteo per il primo weekend dell'estate astrologica
Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 20 Giugno ore 10:15

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154