FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, domenica 6 marzo e all'inizio della prossima settimana clima pienamente invernale

L’evoluzione più probabile vede una prosecuzione del clima invernale, con temperature destinate a mantenersi sensibilmente sotto la norma e il rischio di gelate diffuse
{icon.url}3 Marzo 2022 - ore 11:46 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
3 Marzo 2022 - ore 11:46 Redatto da Redazione Meteo.it

Domenica 6 marzo, prima domenica del mese e della primavera meteorologica sarà una giornata caratterizzata da un clima decisamente invernale sull’Italia, con temperature generalmente al di sotto della media stagionale, in qualche caso in modo anche sensibile. Al Nord, sulle regioni peninsulari e sulla Sardegna, per esempio, sarà molto difficile superare i 10-11 gradi, mentre sulla Sicilia non si andrà oltre i 13-14 gradi. Complice l’afflusso di aria fredda dalla vicina Penisola balcanica, che seguiterà a riversarsi sul nostro Paese e sui mari prospicienti anche dopo il passaggio, atteso tra venerdì e sabato, della perturbazione n.2 di marzo, in discesa dall’Europa nord-orientale.

Seppur in un quadro molto incerto, il tempo di domenica sarà all’insegna della spiccata variabilità sulle regioni centro-meridionali, dove gli annuvolamenti si alterneranno alle schiarite, ma al momento non associati a precipitazioni di rilievo. Andrà meglio al Nord, con maggiore presenza di sole e qualche modesto banco nuvoloso all’estremo Nord-Ovest.
Ad accentuare la sensazione di freddo ci penserà il vento: di Grecale sulle regioni centrali, di Maestrale su quelle meridionali, con raffiche fino a 50-60 km/h. Il grado di incertezza previsionale per la prossima settimana cresce ulteriormente: l’evoluzione al momento più probabile vede una prosecuzione del clima invernale, con temperature destinate a mantenersi sensibilmente al di sotto della norma e con il rischio di gelate diffuse anche in pianura.

L’Italia, infatti, potrebbe restare esposta al flusso delle gelide correnti orientali le quali, a partire da martedì 8 o mercoledì 9, potrebbero interagire con aria più temperata e umida atlantica. Una dinamica questa che, se confermata, sarebbe favorevole ad un peggioramento del tempo dapprima sulle regioni meridionali ma, successivamente, anche su quelle centrali e soprattutto al Nord dove, per il momento, la siccità è destinata a proseguire fino al termine della prima decade di marzo.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 06:38
Notizie
TendenzaMeteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
Meteo, caldo decisamente anomalo per il Ponte del 2 giugno
I primi di giugno vedranno protagonista assoluta l’alta pressione africana associata a una massa d’aria molto calda che darà luogo a una nuova e intensa ondata di calore
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Maggio ore 12:12

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154