FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, 3 dicembre con intensa perturbazione: forti venti, neve e rischio nubifragi

Intensa fase di maltempo sull'Italia sabato 3 dicembre: forti piogge e temporali anche sulla Campania e Ischia. Neve sulle Alpi. Le previsioni meteo
{icon.url}3 Dicembre 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
3 Dicembre 2022 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it

Al via il primo weekend di dicembre nel segno del maltempo sull’Italia: una nuova perturbazione in risalita dal Mediterraneo sud-occidentale (la prima del mese) investe più direttamente le regioni centrali e la Campania, estendendo il suo raggio d’azione a buona parte del Paese nelle successive 24-36 ore. In arrivo, dunque, altre precipitazioni con fenomeni che sul versante tirrenico e su quello ionico potranno risultare localmente intensi e temporaleschi; in arrivo anche un discreto carico di neve sulle Alpi e sull’Appennino ligure, inizialmente anche sotto i 1000 metri, ma con la quota destinata progressivamente ad alzarsi. A seguire, mentre questa perturbazione si allontanerà verso est, un’altra (la n.2) raggiungerà il Nordovest entro la serata di domenica 4, per poi attraversare tutto il Centro-Nord entro la fine di lunedì. Il fine settimana sarà inoltre caratterizzato da una intensificazione della ventilazione, in prevalenza meridionale, che favorirà dunque un sensibile rialzo delle temperature al Centro-Sud e, in modo più contenuto, anche al Nord.

Le previsioni meteo per sabato 3 dicembre

Su tutte le regioni cielo da nuvoloso a coperto. Piogge inizialmente più probabili su Nordovest, Emilia Romagna, regioni centrali, alta Campania, Puglia meridionale e settori ionici. Nella seconda parte della giornata i fenomeni si estenderanno al resto del Nord e alla Sicilia. Non si escludono temporali lungo il versante tirrenico e all’estremo Sud. Neve su centro-ovest Alpi e Appennino ligure, entro sera anche sulle Alpi orientali: inizialmente sotto i 1000 metri fin verso i 500-600 metri tra Piemonte meridionale e Appennino ligure, ma con quota in progressivo rialzo. Temperature massime stazionarie al Nordovest, per lo più in aumento nel resto del Paese. Venti da moderati a forti: di Tramontana in Liguria, di Bora sull’alto Adriatico, di Scirocco sui restanti bacini, con raffiche fino a 70-80 Km/h sulla Sicilia. Mari da mossi a molto mossi.

Le previsioni meteo per domenica 4 dicembre

Domenica al Nord cielo coperto e precipitazioni diffuse, in temporaneo e parziale esaurimento nel pomeriggio sull’Emilia Romagna e sulla val padana occidentale. Sule Alpi quota neve intorno a 1300-1500 metri, inizialmente più in basso sul Piemonte. Al Centro, piogge residue sul lato tirrenico e in Umbria e tendenza ad ampie schiarite sul lato adriatico. Al Sud e sulle Isole ultime piogge in mattinata su Campania e alta Calabria tirrenica; in giornata passaggio a tempo a tratti anche soleggiato. Dalla sera nuovo peggioramento al Nordovest e sulla Toscana. Temperature: massime stazionarie o in ulteriore lieve aumento, molto miti e oltre la norma in tutto il Centro-Sud, con punte intorno a 20 gradi. Venti: intensi di Scirocco su Ionio e Adriatico. con raffiche fino a 60-70 Km/h, in attenuazione nella seconda parte della giornata. Mari: molto mossi o agitati Adriatico e Ionio.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 17:29
Notizie
TendenzaMeteo, lunedì stabile poi febbraio al via con irruzione di aria fredda
Meteo, lunedì stabile poi febbraio al via con irruzione di aria fredda
Inizio settimana stabile con temperature in aumento poi febbraio potrebbe prendere il via con l'arrivo di un nucleo di aria molto fredda. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Domenica 29 Gennaio ore 00:03

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154