FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Meteo, 21-22 novembre tra fasi di maltempo e aria più fredda

Situazione movimentata la prossima settimana: un vortice depressionario causerà venti burrascosi. Prima neve in Appennino e calo termico. La tendenza meteo
18 Novembre 2023 - ore 11:23 Redatto da Redazione Meteo.it
18 Novembre 2023 - ore 11:23 Redatto da Redazione Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Martedì 21 novembre l’attuale fase meteo di stabilità si interromperà per l’arrivo di una nuova perturbazione, la decima di questo mese di novembre, che fino a giovedì condizionerà il tempo sull’Italia con fenomeni per lo più concentrati al Centro-sud e con un nuovo diffuso calo termico. Il peggioramento sarà collegato a una attiva area depressionaria in graduale trasferimento dal Ligure verso le regioni meridionali attorno alla quale soffierà una sostenuta ventilazione; in particolare i venti freddi settentrionali che seguono il minimo di pressione potranno raggiungere anche raffiche burrascose determinando mari anche agitati.

Nel corso di martedì piogge o rovesci sparsi sono attesi tra Emilia Romagna, regioni centrali, Campania e Sardegna in estensione alla fine del giorno al basso versante tirrenico; sulle cime dell’Appennino centrale è attesa anche la prima neve con limite in calo in serata anche sotto i 1500 metri. Il resto del Nord sarà sostanzialmente saltato dal peggioramento con schiarite anche ampie e qualche addensamento nelle creste alpine di confine. Sull’estremo Sud invece l’aumento della nuvolosità non dovrebbe essere ancora accompagnato da piogge. Primo calo termico al Centro e in Sardegna. Venti in intensificazione, specie il Maestrale che soffierà forte in Sardegna.


Tendenza meteo, dal 22 venti forti, fasi piovose e clima freddo

Mercoledì il tempo dovrebbe cominciare a migliorare in Toscana e nel Lazio mentre molte nuvole e fenomeni irregolari con possibili episodi di instabilità insisteranno sul medio Adriatico e sulle regioni meridionali. Sarà una giornata molto ventosa per venti da nord-nordest su medio e alto Adriatico, regioni centrali e Sardegna dove registreremo in ulteriore raffreddamento. Le massime caleranno in modo sensibile anche al Sud e in Sicilia.
Giovedì il centro della depressione dovrebbe portarsi a sud della Sicilia. Da questa posizione dovrebbe determinare un tempo tra il perturbato e l’instabile soprattutto sulla Sicilia e nel settore ionico. Il resto del Sud e soprattutto il medio Adriatico e la Sardegna vedranno invece condizioni migliori. Sarà ancora ventoso al Centrosud e su tutti i mari e nelle temperature prevarranno ancora i cali, specie nelle regioni meridionali.

In seguito, tra venerdì e sabato, con il definitivo allontanamento della perturbazione, si prospetterebbe una fase di diffusa stabilità anticiclonica associata anche ad un evidente rialzo termico.
Per conferme di questa tendenza e maggiori dettagli seguite gli aggiornamenti dei prossimi giorni.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo weekend: temporali in arrivo e caldo in attenuazione. La tendenza dal 22 giugno
Meteo weekend: temporali in arrivo e caldo in attenuazione. La tendenza dal 22 giugno
Aumenta l'instabilità in alcune regioni, con l'afflusso di aria più fresca. Gli aggiornamenti meteo per il primo weekend dell'estate astrologica
Mediaset

Ultimo aggiornamento Mercoledì 19 Giugno ore 19:31

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154