Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Gennaio ore 02:00

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Graduale peggioramento sulle regioni occidentali

Una nuova perturbazione è in avvicinamento: aumenta l'instabilità su parte del Centro-nord

{icon.url}19 Settembre 2020 - ore 12:00 Redatto da Meteo.it

A poche ore dal passaggio all’equinozio di autunno, atteso per martedì 22 alle ore 15.30, l’estate non molla la presa dall’Italia: le temperature restano oltre la norma, il caldo anomalo soprattutto al Centrosud con il termometro che, anche nella giornata di domenica, potrà raggiungere la soglia dei 32-33 gradi. Caldo un pò meno intenso al Nord, ma più afoso, complice l’avvicinamento di una nuova perturbazione atlantica (la numero 5) e tempo che, di conseguenza, tenderà molto gradualmente a peggiorare nel corso delle prossime 24 ore. Questa perturbazione investirà più direttamente le regioni centro-settentrionali all’inizio della prossima settimana, dando luogo ad una prima fase di tempo diffusamente instabile, con occasione per molti rovesci e temporali. Nella seconda parte della settimana, invece, si andrà incontro ad una seconda fase, decisamente più movimentata, a tratti anche piovosa per le regioni settentrionali, complice l’ingresso, tra mercoledì 23 e venerdì 25, di una profonda e vasta saccatura nord atlantica fin sul Mediterraneo occidentale. Al Sud, per contro, il caldo anomalo potrebbe addirittura intensificarsi e proseguire fino all’ultimo weekend di settembre.

Graduale peggioramento sulle regioni occidentali

Previsioni meteo per domenica. Sul medio e alto versante adriatico, al Sud e sulla Sicilia tempo in prevalenza ancora soleggiato. Cielo irregolarmente nuvoloso in tutte le altre regioni italiane, ma con nubi che, di tanto in tanto, lasceranno spazio a qualche schiarita. Sin dal mattino non si escludono locali precipitazioni su basso Piemonte, Toscana e Sardegna. Nel pomeriggio-sera tendenza a rovesci o temporali isolati nel settore alpino e prealpino, sulla pianura piemontese, in Liguria, lungo la dorsale centro-settentrionale e tra Toscana, Umbria e Lazio. Temperature: massime in lieve calo sulla Sardegna, stazionarie o in leggero aumento nel resto del Paese. Valori oltre 30 gradi sulle regioni peninsulari e sulla Sicilia, con picchi di 33-34 gradi sull’isola.

Graduale peggioramento sulle regioni occidentali

Previsioni meteo per lunedì. Su Basilicata, Calabria, Sicilia, est e sud della Sardegna tempo in prevalenza soleggiato, salvo annuvolamenti temporanei e di scarso rilievo. In tutte le altre regioni cielo in prevalenza nuvoloso, con schiarite di breve durata. Il tempo sarà instabile, con il rischio di rovesci o temporali, maggiormente probabili e frequenti in Emilia Romagna e sulle regioni centrali, specie le aree interne e appenniniche. Fenomeni in generale attenuazione dalla sera. Temperature: massime quasi ovunque in lieve diminuzione, più sensibile nelle aree interessate dalle precipitazioni. Punte intorno o poco oltre 30 gradi all’estremo Sud e sulla Sicilia. Venti in prevalenza deboli, ma con raffiche nelle aree temporalesche.

Graduale peggioramento sulle regioni occidentali
Notizie
TendenzaMeteo, da domenica 31 gennaio nuovo afflusso di aria fredda
Meteo, da domenica 31 gennaio nuovo afflusso di aria fredda
Dopo un rialzo termico a partire da giovedì 28 gennaio, da domenica 31 nuovo afflusso di aria fredda. La tendenza meteo...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154