Dopo il rialzo termico del weekend, a inizio settimana torna il freddo

Nel fine settimana si attenua il maltempo. Nuovo peggioramento da domenica sera al Nord

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Rino Cutuli

Il vortice di bassa pressione, che sta ancora rimescolando sul nostro Paese le correnti di aria fredda giunte qualche giorno fa, giovedì comincerà a spostarsi lentamente verso il Nord Africa, da dove però riuscirà comunque a influenzare le condizioni meteo sulla nostra Penisola, con piogge che coinvolgeranno gran parte del Centro-Sud e Isole, nevicate fino a bassa quota sull’Appennino, venti forti su tutti i mari e temperature che rimarranno al di sotto della norma. Venerdì ancora tempo instabile al Sud, Isole e regioni del versante adriatico, ma con una generale attenuazione del freddo. Nel fine settimana nuvole e piogge insisteranno al Sud e Isole, ma con temperature decisamente più miti e in generale nella norma.


Le previsioni per le prossime ore.

Dopo il rialzo termico del weekend, a inizio settimana torna il freddo | NEWS METEO.IT

Sabato tempo meno perturbato al Nord con la possibilità anche di qualche schiarita. Al Centro-sud insistono le nuvole accompagnate ancora da piogge e locali rovesci o temporali più probabili al Sud e sulle Isole maggiori molto più sporadici al Centro. Quota neve intorno ai 1500 metri sull’Appennino centrale I venti saranno quasi ovunque in attenuazione a parte ancora dei rinforzi nella zona tra il Tirreno sud-occidentale e il Canali delle Isole dove insiste ancora il vortice di bassa pressione. Temperature in ulteriore aumento specialmente al Nord e sulla Sardegna. I valori si porteranno intorno alla media quasi dappertutto. La giornata di domenica si profila al momento all’insegna della variabilità. Al Sud e sulla Sicilia il maltempo dei giorni scorsi concederà una tregua e si osserveranno schiarite anche ampie. Tempo discreto anche al Centro e sull’Emilia Romagna, fatto salvo per locali brevi rovesci pomeridiani sul basso Lazio. Nel resto del Nord e sulla Sardegna tendenza a un peggioramento nella seconda parte della giornata con rovesci e locali temporali in arrivo sull’Isola. Sulle regioni settentrionali, invece, le precipitazioni saranno più probabili nel settore alpino e prealpino e, soprattutto, dalla sera. Clima diurno mite con temperature massime tra 15 e 20 gradi. I venti soffieranno con debole intensità. Questi saranno i primi segnali di un peggioramento più marcato atteso per l’inizio della prossima settimana a causa dell’azione congiunta di due perturbazioni: una in discesa dall’Europa nord-orientale (n. 9 di marzo), l’altra di origine atlantica e in avvicinamento dalla Penisola Iberica (n. 10 del mese). La massa d’aria fredda che segue la perturbazione n. 9 si riverserà sull’Italia a partire dalle regioni settentrionali dove, tra la fine di lunedì e la giornata di martedì, non si escludono nevicate fino a quote basse. Nel resto del Paese il calo delle temperature, anche sensibile, si avvertirà soprattutto nella giornata di martedì.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette