FacebookInstagramTwitterWhatsApp

Bollette luce e gas: da quando è obbligatorio passare al mercato libero?

Si avvicina la scadenza per il passaggio al mercato libero energia elettrica. Solo gli utenti vulnerabili potranno rimanere nel mercato tutelato, cosa accadrà agli altri?
8 Maggio 2024 - ore 11:50 Redatto da Meteo.it
8 Maggio 2024 - ore 11:50 Redatto da Meteo.it
Unisciti al nuovo canale WhatsApp!

Il conto alla rovescia è iniziato ed entro poche settimane - coloro che non avranno aderito al mercato libero energia e gas e non hanno i requisiti per rimanere in quello tutelato - verranno "trasferiti" nel Servizio a tutele graduali predisposto da Arera. Da quando è obbligatorio scegliere il mercato libero e cosa accade a chi non lo fa?

Mercato libero luce e gas, di cosa si tratta?

Il mercato libero è una formula nella quale i clienti possono scegliere liberamente il proprio fornitore di luce e gas naturale, trattando direttamente con il gestore le condizioni economiche e contrattuali del servizio.

Rispetto a quello tutelato - per il quale le tariffe sono stabilite dall’Authority dell’energia e riflettono l’andamento dei prezzi all’ingrosso di luce e gas - il mercato libero è gestito da società private e offre i vantaggi legati alla concorrenza dei prezzi, con offerte diversificate, contratti su misura e risparmio in bolletta.

Da quando è obbligatorio passare al mercato libero luce e gas?

Il passaggio obbligatorio al mercato libero del gas naturale era previsto per lo scorso gennaio, mentre per quanto riguarda l'energia elettrica la scadenza è stata oggetto di slittamenti.

Originariamente anche per la fornitura della luce era previsto il trasferimento al mercato libero con il 1° gennaio, ma poi il presidente dell'Autorità per l'energia ha firmato la delibera che ha fatto slittare al aprile la fine del mercato tutelato dell'energia, e successivamente ha ulteriormente prorogato i termini, che ad oggi sono fissati al 1° luglio 2024. Si tratta di un provvedimento che interessa solo i contratti della luce, mentre per quelli del gas la fine delle tutele resta fissata al 1° gennaio 2024.  

Solo gli utenti vulnerabili - ossia chi si trova in una situazione economica di difficoltà, come pure gli anziani o quelle famiglie in cui ci sono persone in condizione di disabilità - sono esentati dall'obbligatorietà di passare al mercato "concorrenziale".

Cosa succede a chi non fa il passaggio?

Coloro che, pur non avendo i requisiti per rimanere nel mercato tutelato, non provvedono ad effettuare la scelta di un fornitore per il mercato libero dell’energia, vengono reindirizzati al Servizio a tutele graduali, una sorta di "area grigia" predisposta da Arera per accompagnare gli utenti senza alcuna interruzione di fornitura verso il mercato libero dopo la rimozione della tutela di prezzo.

Si tratta tuttavia di una situazione temporanea, in quanto arriverà il momento in cui ogni famiglia priva delle condizioni per essere riconosciuta tra i clienti vulnerabili dovrà necessariamente passare al regime concorrenziale. Questa data è fissata per aprile 2027.

Unisciti al nuovo canale WhatsApp!
Notizie
TendenzaMeteo, maltempo e temporali anche nei prossimi giorni: quali zone più a rischio? La tendenza dal 28 maggio
Meteo, maltempo e temporali anche nei prossimi giorni: quali zone più a rischio? La tendenza dal 28 maggio
Nessun anticiclone in vista: anche nei prossimi giorni un via vai di perturbazioni porterà maltempo, con pioggia e temporali. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio ore 20:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154