Ultimo aggiornamento domenica 25 ottobre ore 07:16

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Nuove perturbazioni in vista

Nell'ultima parte della settimana la situazione peggiorerà a partire dal Nord e dalla Toscana

{icon.url}29 Settembre 2020 - ore 12:05 Redatto da Meteo.it

Nei prossimi due giorni, mercoledì e giovedì, l’alta pressione, pur senza occupare con decisione la nostra penisola, ci proteggerà dal passaggio di nuove perturbazioni: ci attendono quindi giornate tra sole e nuvole, con poche piogge (per lo più confinate sul versante occidentale del Paese) e temperature vicine a quelle normali per inizio ottobre. La situazione meteo tornerà a cambiare alla fine di giovedì, quando una nuova perturbazione (la numero 10 del mese) causerà un primo peggioramento del tempo al Nord.

Nuove perturbazioni in vista

Venerdì tempo in peggioramento su gran parte del Nord, sull’alta Toscana più marginalmente anche in Emilia, resto della Toscana e Nordovest della Sardegna. I fenomeni, in intensificazione in particolare nella seconda parte della giornata, potranno risultare anche forti su alto Piemonte, alta Lombardia, estremo Nordest e settore ligure, con possibili temporali su Liguria, alta Toscana, alto Veneto e Friuli. Giornata nel complesso migliore sul medio adriatico e al Sud dove non mancheranno temporanee schiarite con qualche pioggia isolata solo sul Salento. Venti meridionali in generale intensificazione localmente anche forti sul Ligure e nell’ovest della Sardegna. Le temperature aumenteranno un po’ ovunque nelle minime e di qualche grado nelle massime sul medio Adriatico, al Sud e nelle Isole per effetto della ventilazione meridionale che favorirà punte oltre i 25°C. Sabato il fronte perturbato interesserà ancora il Nordest, con rischio di nubifragi tra alto Veneto e Friuli, e attraverserà le regioni centrali, la Campania e la Sardegna dove avremo fenomeni sparsi anche a carattere di rovescio o temporale in graduale esaurimento nel corso del pomeriggio , quando qualche temporale raggiungerà anche la Basilicata e la Puglia. Alle sue spalle ancora possibili episodi di instabilità su Levante ligure, alta Toscana, sull’alta Lombardia e sulle Alpi centro-occidentali dove il limite della neve scenderà fino ai 1600-2000 metri. Temperature minime in ulteriore aumento, massime in calo al Nordovest al Centro e in Sardegna.

Nuove perturbazioni in vista
Notizie
TendenzaMeteo, martedì 27 la perturbazione n.8 si concentrerà al Sud
Meteo, martedì 27 la perturbazione n.8 si concentrerà al Sud
Gli ultimi giorni di ottobre tornerà l'alta pressione: tempo stabile e temperature in aumento...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154