Previsioni Meteo Italia

FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, vigilia di Natale con i primi segnali di un cambiamento meteorologico

Una perturbazione, seguita da aria artica, porterà piogge, temporali, venti forti e nevicate fino a bassa quota
{icon.url}24 Dicembre 2020 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
24 Dicembre 2020 - ore 10:00 Redatto da Redazione Meteo.it

L’attuale fase di tempo stabile e di clima insolitamente mite sta per terminare. A poche ore dal Natale, l’Italia si appresta a vivere un’importante svolta meteorologica di stampo invernale. Una svolta tutta a carico della perturbazione numero 9 di dicembre, seguita da aria artica che già nella vigilia darà i primi segnali di un cambiamento meteorologico. Entro la fine di sabato temperature in calo ovunque (in qualche caso anche di oltre 10 gradi rispetto ai valori di questi giorni), piogge, temporali, venti forti e poi anche la neve: fino a quote basse a cavallo tra Natale e Santo Stefano nelle Alpi orientali e sull’Appennino centro-settentrionale.

E non è finita qui, perché il maltempo dal sapore invernale ci accompagnerà, a tratti, fino alla fine del 2020. Dopo una breve tregua attesa tra la fine di sabato 26 e la prima parte di domenica 27, un’altra perturbazione (la n.10) investirà le regioni del Nord tra la sera di domenica e lunedì 28, con il rischio concreto di copiose nevicate fino in pianura in diversi settori del val padana, ma soprattutto al Nord-Ovest.

Previsioni meteo per giovedì 24 dicembre

Tempo in prevalenza soleggiato su coste centrali adriatiche, Puglia, Basilicata, Calabria ionica e meridionale, Sicilia. Schiarite sulla Sardegna, da metà giornata anche su Valle d’Aosta e Piemonte. Cielo da nuvoloso a molto nuvoloso altrove. Deboli precipitazioni sparse su Lombardia, regioni di Nord-Est, Liguria di levante e nord della Toscana; qualche goccia di pioggia tra Lazio e Campania. Deboli nevicate lungo le Alpi di confine a quote elevate. Nella notte di Natale locali piogge su regioni tirreniche peninsulari, Umbria, Marche e sul Friuli Venezia Giulia. Ancora qualche fiocco di neve lungo le creste alpine, ma con quota neve destinata a scendere. Temperature massime stazionarie o in leggero ulteriore aumento: picchi di 18-19 gradi sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e sulle Isole. Venti da moderati a tesi di Libeccio su tutti i mari e sulle regioni centro-meridionali.

Previsioni meteo per venerdì 25 dicembre, Natale

Cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso ovunque, salvo ancora un po’ di sole all’estremo Sud, specie a inizio giornata. Nel corso della giornata deboli precipitazioni più probabili su centro-est della Lombardia, regioni di Nord-Est, Liguria di levante, alta Toscana, Sardegna e alta Calabria tirrenica. Fenomeni più intensi in Emilia. Tra sera e notte tendenza a peggioramento sull’ovest della Sicilia, Campania, regioni centrali. Quota neve attorno in calo sulle Alpi orientali e, dal pomeriggio, anche sull’Appennino settentrionale, fin verso 400 metri dalla sera nel settore emiliano. Sull’Appennino centrale neve attorno a 1200-1500 metri. Temperature in calo al Nord, regioni centrali tirreniche e Sardegna. Venti freddi da nord in sensibile rinforzo sulle regioni settentrionali, da ovest su mari e regioni di ponente.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 12:39
Notizie
TendenzaMeteo, 25 aprile soleggiato con picchi oltre i 20 gradi
Meteo, 25 aprile soleggiato con picchi oltre i 20 gradi
Tempo stabile e soleggiato per la domenica del 25 aprile. Temperature in netto aumento. Perturbazione da lunedì. La tendenza meteo
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Aprile ore 16:25

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154