FacebookInstagramTwitterMessanger

Meteo, perturbazione in arrivo giovedì 20 gennaio: le zone coinvolte

Alta pressione addio: una perturbazione avanza verso l'Italia e domani porterà piogge e nevicate, ma non per tutti. Le previsioni meteo
{icon.url}19 Gennaio 2022 - ore 12:21 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
19 Gennaio 2022 - ore 12:21 Redatto da Redazione Meteo.it

L’alta pressione ha le ore contate: l’avvicinarsi di una perturbazione da nord sta già favorendo un graduale aumento della nuvolosità, soprattutto sul versante tirrenico della Penisola, con un peggioramento che sarà più diffuso nella prossima notte e le prime piogge su regioni tirreniche e parte del Nord. Domani il maltempo, comunque non intenso, insisterà più che altro su regioni centrali e basso versante tirrenico.

Venerdì ci saranno piogge residue al Sud e regioni centrali adriatiche, con nevicate sulle zone appenniniche (la neve arriverà fino a 600-700 metri di quota sulle regioni centrali, mentre sull'Appennino meridionale e sui rilievi della Calabria intorno ai 1000-1200 metri). Nei prossimi giorni le temperature caleranno ulteriormente, tra venerdì e il fine settimana, soprattutto al Centro-Sud e in Sicilia, con condizioni pienamente invernali, e il rischio di gelate notturne al Nord.

Le previsioni meteo per giovedì 20 gennaio

Domani bel tempo al Nord-Ovest. Inizialmente nuvoloso sul resto d’Italia, ma con ampie progressive schiarite al Nord-Est, specialmente nel pomeriggio, e sull’alta Toscana. Nel corso del giorno piogge sparse su Romagna, regioni centrali, Campania e Calabria Tirrenica, con neve sull’Appennino Centrale oltre 1200 metri di quota.

Temperature massime in lieve aumento su Nord-Ovest, basso Adriatico e Ionio, in calo altrove. Venti in intensificazione: si segnala il forte Maestrale in Sardegna e i rinforzi da nord in serata in Puglia e vallate alpine.

Le previsioni meteo per venerdì 21 gennaio

Venerdì giornata nuvolosa su Centrali adriatiche, basso Lazio, Sud e Isole; tempo in miglioramento altrove. Le piogge, non particolarmente intense, interesseranno soprattutto le regioni adriatiche centrali, il Sud e, in parte, anche le Isole. L'aria fredda al seguito della perturbazione farà calare lo zero termico: la neve arriverà fino a 600-700 metri di quota sulle regioni adriatiche centrali e in Romagna. Sull'Appennino meridionale e sui rilievi della Calabria la quota neve sarà intorno ai 1000-1200 metri. Entro sera i fenomeni tenderanno ad esaurirsi quasi ovunque: qualche pioggia potrà interessare solo i settori tra Calabria e Sicilia.

Clima freddo: temperature in calo, più sensibile in montagna, lungo il versante adriatico e al Sud. Venti tesi settentrionali, mari mossi o molto mossi.

TG Meteo Nazionale - edizione delle 19:36
Notizie
TendenzaMeteo, dall'11 dicembre irruzione di aria artica: valori sottozero
Meteo, dall'11 dicembre irruzione di aria artica: valori sottozero
Dopo un Ponte dell'Immacolata con il maltempo, da domenica 11 dicembre arriverà aria gelida con un brusco calo delle temperature. La tendenza meteo
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Dicembre ore 00:13

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154