FacebookInstagramTwitterMessanger

Energia: caro bollette, i 20 consigli Enea per risparmiare

Una guida in 20 punti dall'Enea per risparmiare fino al 10% in tempi di caro bollette.
{icon.url}20 Febbraio 2022 - ore 08:38 Redatto da Redazione Meteo.it
{icon.url}
20 Febbraio 2022 - ore 08:38 Redatto da Redazione Meteo.it

L'Enea, Agenzia per le nuove tecnologie, energia e sviluppo economico sostenibile, ha presentato una guida in 20 punti per risparmiare sui consumi e fare qualcosa di concreto per la salvaguardia ambientale.

Comportamenti quotidiani per risparmiare energia ed evitare il "caro bollette"

Il vademecum del risparmio energetico stilato dall'Enea prevede alcuni accorgimenti che, se introdotti nei nostri comportamenti quotidiani, possono portare a un risparmio anche del 10% in bolletta.

Tra le abitudini virtuose per un'ottimizzazione dei consumi energetici Enea pone, ad esempio, quella di evitare di aprire le finestre con i caloriferi accesi e spegnere la luce quando usciamo dalla stanza. Anche evitare di lasciare il pc acceso quando non viene usato e spegnere il riscaldamento quando usciamo di casa sono gesti che possono alleggerire in maniera importante la bolletta.

In molti casi a determinare i costi esagerati è poi l'abitudine di eccedere nella temperatura interna dei locali, posizionando il termostato oltre i 20°C. Ricordiamo che, soprattutto la notte, temperature elevate sono non solo inutili e dispendiose, ma anche alleate di un sonno poco rigenerante. Una buona abitudine che riguarda proprio le ore notturne è quella di schermare le finestre con persiane, avvolgibili o tende per limitare al minimo la dispersione del calore.

Riguardo alle caldaie è sempre bene prediligere modelli a condensazione, che permettono di risparmiare fino al 22% di gas metano rispetto alle caldaie tradizionali. La presenza delle valvole termostatiche sui caloriferi permette di ottenere un risparmio di circa il 13% sul consumo del gas metano.

Anche lasciare in stand-by televisori e apparecchi in genere può contribuire a generare consumi elevati. Quelle "innocue lucine rosse" tanto innocue non sono: se lasciate sempre accese possono infatti provocare un aumento dei consumi fino al 10%. Per venire in aiuto di coloro che magari dimenticano spesso di spegnere completamente gli apparecchi sono arrivati in commercio i dispositivi standby stop, che con un costo di pochi euro permettono di assicurarsi inutili sprechi andando a interrompere l'alimentazione degli apparecchi spenti.

Risparmiare energia: gli errori più frequenti segnalati da Enea

Un congelatore che ha accumulato eccessive quantità di ghiaccio consuma di più: ecco perché è importante provvedere al regolare sbrinamento di frigo e freezer. Anche in questo caso la tecnologia viene in aiuto, proponendo sul mercato modelli a sbrinamento automatico che consentono di non dover programmare azioni manuali. Meglio ancora se il frigo a sbrinamento automatico è in classe energetica elevata.

Quello delle classi energetiche è un elemento che però interessa tutti gli apparecchi elettrici. Al momento dell'acquisto è quindi bene fare sempre attenzione ai consumi degli elettrodomestici, scegliendo quelli più virtuosi.

Tra gli errori più comuni che spesso facciamo c'è anche quello di mettere il bucato sui radiatori. I panni stesi ad asciugare assorbono il calore destinato all'ambiente, richiedendo consumi maggiori per creare nell'ambiente la temperatura desiderata. Lo stesso discorso vale per i divani collocati davanti al radiatore, che "bloccano" il calore impedendogli di distribuirsi nella stanza.

Per ridurre i consumi energetici può davvero bastare poco. Anche sostituire le lampadine in casa con performanti lampade Led permetterà di abbassare la bolletta della luce in modo considerevole.  

I 20 punti taglia-spesa Enea

Ecco tutti i 20 punti taglia-spesa consigliati da Enea.

  • utilizzare lampadine a risparmio energetico
  • migliorare la coibentazione dell'abitazione per ridurre il fabbisogno energetico
  • isolare soffitto e tetto per evitare dispersioni di calore verso l'alto
  • prediligere serramenti a doppi vetri
  • ridurre l'utilizzo di acqua calda sanitaria
  • preferire apparecchi di classi energetiche elevate
  • utilizzare ciabatte multi-presa per spegnere tutti gli apparecchi collegati con un unico gesto quando non vengono utilizzati
  • evitare di lasciare accese le luci inutilmente
  • realizzare impianti di generazione di energia rinnovabile
  • programmare una manutenzione periodica degli impianti
  • impostare temperature adeguate all'interno della casa
  • fare attenzione alle ore di accensione del riscaldamento
  • schermare le finestre nelle ore notturne
  • evitare ostacoli davanti e sopra ai caloriferi
  • fare il check-up dell'immobile
  • prevedere una centralina per il controllo della temperatura nell'impianto di riscaldamento
  • utilizzare valvole termostatiche
  • impiegare un sistema di contabilizzazione del calore
  • sostituire la caldaia con un modello a condensazione
  • provvedere periodicamente allo sbrinamento di frigo e congelatori
TG Meteo Nazionale - edizione delle 15:16
Notizie
TendenzaMeteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Meteo, la prossima settimana prevalenza di sole e caldo sopportabile
Anticiclone sul Centro-Nord e in Sardegna. Il Sud e la Sicilia vedranno qualche episodio di instabilità, per lo più nelle zone interne montuose. Caldo senza eccessi
Mediaset

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Agosto ore 20:20

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154