Ultimo aggiornamento domenica 25 ottobre ore 06:46

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

Crollo termico nel fine settimana

Weekend di forte maltempo. Piogge e temporali colpiranno soprattutto il Centro-Sud

{icon.url}23 Settembre 2020 - ore 11:55 Redatto da Meteo.it

L’autunno astronomico è appena iniziato e l’Italia è già alle prese con una fase meteorologica decisamente più turbolenta: nella giornata di mercoledì si avvertiranno ancora gli effetti della perturbazione numero 5 giunta a inizio settimana, con un’atmosfera instabile, favorevole allo sviluppo di altri rovesci e temporali in diversi settori del Centro-Nord e, più occasionalmente, anche al Sud. Ma è solo l’inizio: nella seconda parte della settimana, infatti, dovremo fare i conti con la prima ondata di maltempo di stampo autunnale, pilotata da una più intensa perturbazione nord atlantica (la n.6 del mese) responsabile, a partire da giovedì pomeriggio e dalle regioni settentrionali, di molte piogge e temporali, localmente anche intense e abbondanti, oltre ad un marcato rinforzo del vento e del moto ondoso. La massa aria decisamente più fredda che accompagna la perturbazione si riverserà sulla Penisola a partire da venerdì notte, causando un tracollo delle temperature (anche di oltre 10 gradi rispetto ai valori attuali) e la comparsa della prima neve della stagione lungo le Alpi, anche sotto i 1500 metri.

Crollo termico nel fine settimana

Nella giornata di sabato la perturbazione si sposterà verso sud-est consentendo un miglioramento del tempo al Nord, in Toscana e sulla Sardegna, a parte qualche nevicata oltre 1300-1400 metri sulle Alpi di confine. Sulle altre regioni tempo ancora instabile con possibili piogge o temporali, specialmente tra basso Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Puglia centro-settentrionale e Sicilia tirrenica. Le temperature subiranno un’ulteriore, sensibile diminuzione, specialmente al Centro-Sud, dove saranno possibili cali fino a 10 gradi. In molti casi passeremo dunque da una temperatura di 30 gradi a valori di 20 gradi. Le massime rimarranno diffusamente al di sotto dei 20 gradi al Centro-Nord e in Sardegna, mentre al Sud e in Sicilia si potranno ancora raggiungere i 24-25 gradi. Sarà un’altra giornata ventosa da nord a sud per venti nord-occidentali. Il fine settimana si chiude con una giornata di domenica ancora all’insegna del forte maltempo. Infatti la vecchia perturbazione si allontanerà, ma saremo raggiunti da un’altra intensa perturbazione che andrà a interessare prevalentemente il Centro-Sud e anche l’Emilia Romagna e l’alto Adriatico. Saranno possibili intense piogge e forti temporali con un concomitante abbassamento della quota delle nevicate sull’Appennino fino a 1200-1300 metri su quello settentrionale, 1400-1500 metri su quello centrale. Sul resto del Nord la situazione sarà più tranquilla, con spazio anche per schiarite soprattutto al Nord-Ovest. Le temperature subiranno un ulteriore, leggera diminuzione, attestandosi quasi ovunque su valori tipici della seconda metà di ottobre. All’inizio della prossima settimana si prevede un rapido miglioramento a seguito dell’allontanamento della rapida perturbazione.

Crollo termico nel fine settimana
Notizie
TendenzaMeteo, martedì 27 la perturbazione n.8 si concentrerà al Sud
Meteo, martedì 27 la perturbazione n.8 si concentrerà al Sud
Gli ultimi giorni di ottobre tornerà l'alta pressione: tempo stabile e temperature in aumento...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154