Ultimo aggiornamento Martedì 24 Novembre ore 22:10

Seguici su:

FacebookInstagramTwitter

A inizio settimana radicale cambio della circolazione atmosferica

L'instabilità raggiungerà le regioni centro-meridionali. Al Nord ritorno del sole in molte zone

{icon.url}15 Maggio 2020 - ore 11:45 Redatto da Meteo.it

L’Italia resta spaccata in due dal punto di vista meteorologico: mentre il Nord, dopo i fortissimi temporali e gli allagamenti di questa notte, nelle prossime ore farà i conti con una nuova intensa perturbazione atlantica (la n.8), il Sud sperimenta le prime fiammate africane. Dopo i 40 gradi di giovedì a Palermo, venerdì termometro attorno a 35 gradi nelle aree interne tra Puglia, Basilicata, Calabria e sulla Sicilia. Nel fine settimana il caldo anomalo e intenso tenderà solo lievemente ad attenuarsi e comunque non prima della giornata di domenica: per un ritorno ad un clima più consono al periodo in questa parte del Paese bisognerà attendere martedì o mercoledì prossimi. Nel frattempo al Nord l’instabilità atmosferica sarà ancora attiva nella giornata di sabato, mentre tenderà parzialmente a spegnersi, almeno nelle aree di pianura, tra domenica e l’inizio della prossima settimana, insieme ad un aumento delle temperature e ad un clima progressivamente più caldo. Le previsioni per le prossime ore.

A inizio settimana radicale cambio della circolazione atmosferica

Nella giornata di domenica sull’Italia permarranno condizioni di instabilità. In particolare al Centro-Sud, dove si osserverà una nuvolosità a tratti ancora estesa, associata al fronte caldo (perturbazione n. 9) in lenta risalita dal Nord Africa già a partire da sabato. Nelle prime ore di domenica, questa debole perturbazione potrebbe dar luogo ad alcune isolate piogge tra il Lazio e l’Abruzzo, mentre nel pomeriggio non si escludono locali episodi di instabilità sulla Toscana e lungo la dorsale settentrionale. Al Nord l’instabilità atmosferica degli ultimi giorni dovrebbe attenuarsi, soprattutto nelle aree di pianura, mentre attorno ai rilievi saranno ancora possibili alcuni rovesci o brevi temporali pomeridiani. All’estremo Sud il caldo intenso inizierà piano piano ad attenuarsi, ma saranno ancora possibili punte tra 30 e 35 gradi su Puglia meridionale, Calabria e Sicilia. Nel corso della prossima settimana la situazione tenderà a cambiare radicalmente sulle regioni centro-meridionali. Infatti l’area depressionaria attualmente presente tra la Penisola iberica e l’Africa nord-occidentale avazerà molto lentamente verso la nostra Penisola, portandosi a ridosso delle nostre regioni in tutta la prima parte della prossima settimana. Questo cambio della circolazione atmosferica avrà due conseguenze rilevanti. La prima sarà la fine del caldo anomalo, grazie al concomitante arrivo di aria più fresca. La seconda conseguenza sarà, invece, l’innseco di condizioni di instabilità con conseguente sviluppo di rovesci e temporali che interesseranno quindi anche il Centro-Sud. L’evoluzione successiva mostra ancora ampi margini di incertezza. L’invito è dunque quello di seguire i prossimi aggiornamenti.

Notizie
TendenzaMeteo, nuova fase di maltempo nel weekend del 28 e 29 novembre
Meteo, nuova fase di maltempo nel weekend del 28 e 29 novembre
Una perturbazione porterà un nuovo peggioramento delle condizioni meteo che coinvolgerà nel weekend del 28 e 29 novembre buona pa...
Meteo città

Meteo Italia

Meteo Europa

Mediaset

Copyright © 1999-2020 RTI S.p.A. Direzione Business Digital - P.Iva 03976881007 - Tutti i diritti riservati - Per la pubblicità Mediamond S.p.a. RTI spa, Gruppo Mediaset - Sede legale: 00187 Roma Largo del Nazareno 8 - Cap. Soc. € 500.000.007,00 int. vers. - Registro delle Imprese di Roma, C.F.06921720154