Tornado

Tornado: le differenze tra Italia e Stati Uniti

C'è differenza tra i tornado italiani e quelli americani?

In generale una prima differenza riguarda l’intensità e la frequenza dei fenomeni meteo: gli enormi spazi territoriali e i contrasti termici fra masse d’aria che si verificano nelle Grandi Pianure riservano possibilità di temporali e tornado in linea di massima più violenti e spesso più estesi.

Tornado in Italia: 
Quanti tornado toccano il suolo italiano ogni anno? Leggi l'approfondimento


Ma Valentina Abinanti ci spiega come “in realtà la più grande differenza tra Stati Uniti e Italia è la diversa cultura meteorologica del paese. Negli Stati Uniti la dinamica dei temporali viene insegnata alla scuola dell’obbligo, così come i potenziali pericoli legati ai fenomeni meteo intensi. Ne consegue che in generale la popolazione è più informata e più sensibile all’argomento”. 

“In Italia - continua Valentina - il più delle volte la persona non ha consapevolezza e conoscenza; in caso di eventi estremi ciò può portare a comportamenti sbagliati, con gravi conseguenze. I tornado sono eventi sfuggenti, che possono però essere terribilmente distruttivi. Senza la presenza di persone sul campo che ne documentano la formazione e studiano il comportamento, verrebbe a mancare una fetta importante del loro studio. Sottovalutare le potenzialità distruttive di temporali e tornado nel nostro Paese è sbagliato: sebbene siano più rari, si possono avere infatti situazioni potenzialmente molto pericolose anche da noi”.