I 5 tessuti per una vita green

Anche nel nostro armadio c'è spazio per materiali ecologici o che aiutano l'ambiente

| Redatto da Meteo.it

Si è abituati ad associare la parola "biologico" a cibo ed eventualmente cosmetici, ma anche l'abbigliamento può essere bio o dare una mano all'ambiente. Per certificare i tessuti ricavati da fibre vegetali o dal manto di animali maltrattati, ci sono certificazioni ad hoc, come gli Standard per il Tessile Biologico, creati dall'IFOAM, che risalgono al 1998. I tessuti certificati GOTS (Global Organic Textile Standard) sono quelli più famosi. Naturtextil zertifiziert BEST è il marchio di qualità europeo che certifica la realizzazione con il 100% di fibre ecologiche. Non ammette elastane, sbiancanti ottici o l'immersione nella soda caustica.

Vestiti

I tre tessuti green per eccellenza sono cotone, lana e seta: sono biologici e certificati come tali. Mentre il cotone non sbiancato tiene freschi d'estate, per l'autunno e l'inverno si può scegliere la lana proveniente da allevamenti biologici, mista a seta. A questi tre tessuti si aggiungono il tradizionale lino e la canapa. Per essere green questi tessuti devono essere coltivati biologicamente.

Infine, per dare una mano a quelle realtà che si impegnano a ripulire gli oceani dalle plastiche, non dimentichiamo la fibra Newlife, prodotta da Sinterama Spa, a Biella, che ha ricevuto la certificazione ICEA Global Recycle Standard. Da polimeri rinnovati, si ricava questa fibra con un processo meccanico di filatura a caldo, senza l’uso di sostanze chimiche, per un risultato davvero green.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette