Tra mercoledì e venerdì della prossima settimana neve in pianura al Nord

Domenica clima molto freddo al Nord. Al via, a metà settimana, una fase di forte maltempo invernale

| Redatto da Rino Cutuli e Anna Maria Girelli Consolaro

Venerdì ultimi effetti della perturbazione numero 6 di gennaio con un po’ di piogge e rovesci su molte regioni del Centro-Sud. A fine giornata irromperà sull’Italia una nuova massa di aria gelida che renderà il fine settimana decisamente freddo, specie al Centro-Nord, mentre le piogge tra sabato e domenica si concentreranno più che altro sulle regioni del versante tirrenico.

Tra mercoledì e venerdì della prossima settimana neve in pianura al Nord | NEWS METEO.IT

Domenica al Nord tempo nel complesso abbastanza soleggiato salvo qualche modesto e temporaneo annuvolamento su Liguria, Emilia Romagna ed estremo Nord-Est. Al Centro-Sud e nelle Isole nuvolosità variabile con qualche schiarita più ampia tra Puglia, Basilicata, Calabria tirrenica e Sicilia orientale. Dal pomeriggio tendenza a un peggioramento con le prime piogge isolate tra bassa Toscana, Lazio e alta Campania, in rapida estensione al sud delle Marche e all’Abruzzo. In serata, e soprattutto nella notte, le precipitazioni si estenderanno a quasi tutte le regioni centrali, alla Sardegna meridionale, al sud della Sicilia e, marginalmente, alla Romagna, con quota neve sull’Appennino centrale attorno a 800 metri, a quote più basse tra Romagna e nord delle Marche. Temperature minime per lo più in diminuzione, più sensibile al Nord con gelate diffuse di notte e al mattino; massime senza grandi variazioni con clima di stampo invernale soprattutto al Nord, dove i valori risulteranno localmente anche inferiori alla norma. Venti in intensificazione a fine giornata sui mari di Ponente. Tra la fine di domenica e la giornata di lunedì una nuova perturbazione atlantica, la n. 7 di gennaio, investirà il Centro-Sud, con la formazione di una circolazione ciclonica centrata lunedì a metà giornata nei pressi della Sardegna. Ne conseguirà una prima ondata di maltempo con precipitazioni diffuse soprattutto lunedì su buona parte delle regioni centro-meridionali. Nevicate attese lungo la dorsale appenninica tra 600 e 1000 metri nel settore centrale, oltre 1200-1400 metri su quello meridionale. I venti soffieranno intensi su quasi tutti i nostri mari con prevalenza di Scirocco al Sud e in Sicilia. Seppure in un quadro ancora di grande incertezza, i modelli a nostra disposizione confermano l’avvio di una seconda, più intensa e duratura ondata di maltempo di stampo invernale a partire da mercoledì 23 gennaio a causa dell’ingresso nel mar Mediterraneo di un’altra perturbazione, la n. 8 del mese, associata ad aria fredda di origine artica. Tra le conseguenze più rilevanti di questa nuova fase perturbata potrebbe esserci il rischio di nevicate fino in pianura sulle regioni settentrionali tra mercoledì 23 e venerdì 25 gennaio.

Tra mercoledì e venerdì della prossima settimana neve in pianura al Nord | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette