Tra domenica e lunedì perturbazione n.10

Coinvolte soprattutto Lombardia, Nord-Est, Isole e regioni tirreniche

| Redatto da Meteo.it

L’intensa circolazione ciclonica che accompagna la perturbazione n.9 di gennaio, alimentata dall’aria fredda, si è trasferita verso il Mar Ionio e la Grecia favorendo un temporaneo miglioramento del tempo sulle regioni centro-meridionali, a parte gli ultimi strascichi all’estremo Sud. Domenica l’arrivo dei venti di Libeccio segnerà il passaggio di una nuova perturbazione nord atlantica (la n.10) che, tra la seconda parte di domenica e la giornata di lunedì investirà l’Italia, con effetti più significativi nelle Isole maggiori e nelle regioni tirreniche. Parzialmente coinvolto anche il Nord, essenzialmente domenica, con il ritorno di un po’ di neve questa volta anche su Alpi e Prealpi fino a fondovalle. Anche la prossima settimana, infine, si preannuncia piuttosto movimentata dal punto di vista meteorologico, con il passaggio di altre perturbazioni. Il clima resterà di stampo invernale, specialmente sulle regioni settentrionali.

Tra domenica e lunedì perturbazione n.10 | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per domenica. Tempo discreto al Sud, inizialmente soleggiato, ma con graduale aumento della nuvolosità nella seconda parte del giorno e qualche pioggia in Campania a partire dalla sera. In generale molto nuvoloso nel resto d’Italia: deboli nevicate sull’arco alpino e, miste a pioggia, anche sulle pianure della Lombardia; deboli piogge su Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, con nevicate sull’Appennino oltre 1000-1400 metri. Temperature minime in sensibile diminuzione al Sud e sulla Sicilia, in rialzo al Nord e sulla Sardegna; massime in calo al Nord, in rialzo al Centrosud. Venti di Libeccio in intensificazione su mari di Ponente, regioni tirreniche e Sardegna.

Tra domenica e lunedì perturbazione n.10 | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty images

Previsioni meteo per lunedì. Graduali schiarite e tempo nel complesso bello al Nord-Ovest. Nuvole sul resto d’Italia: nel corso del giorno piogge sparse su Venezie, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Calabria, Salento e Sardegna; neve fino a quote molto basse sulle Alpi orientali, oltre 500-1000 metri sull’Appennino centro-settentrionale e sui rilievi della Sardegna, al di sopra di 1000-1300 metri sull’Appennino Meridionale. Temperature massime in rialzo al Nord, in calo nelle regioni centrali e Sardegna

Tra domenica e lunedì perturbazione n.10 | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette