Tra domenica e lunedì apice del caldo intenso

Martedì primo calo termico al Nord poi entro Ferragosto l'ondata di calore si attenuerà anche al Centro-sud, ma senza fasi di maltempo

| Redatto da Lorenzo Danieli e Judith Jaquet

Sull’Italia è in atto la quarta ondata di calore dell’estate: nelle prossime ore il caldo tenderà a intensificarsi ulteriormente su tutte le regioni, con l’aria calda di origine sub-tropicale che, dalle regioni meridionali, si propagherà gradualmente verso quelle settentrionali, rimaste finora ai margini della cupola nord africana. L’apice del caldo è atteso tra questo fine settimana e lunedì con il termometro che, al Centro-Sud e nelle Isole, raggiungerà punte vicine ai 40 gradi. Le previsioni per le prossime ore.

Tra domenica e lunedì apice del caldo intenso | NEWS METEO.IT

Domenica giornata di sole e di caldo intenso su quasi tutte le regioni. Solo le Alpi vedranno un po’ di nuvole fin dal mattino, più consistenti poi nel pomeriggio nel settore centro-occidentale dove si svilupperanno anche alcuni rovesci o temporali in Val D’Aosta, sui rilievi piemontesi e più verso sera anche nel nord-ovest della Lombardia. Temperature stabili o in ulteriore lieve aumento: al Nord valori generalmente compresi tra 30 e 36 gradi, tra 32 e 38 gradi al Centro-sud con picchi di 40°C nell’interno della Sardegna. Venti generalmente deboli a regime di brezza lungo le coste, mari calmi o poco mossi. Lunedì una perturbazione atlantica sfiorerà l’estremo Nord del Paese: rovesci e temporali interesseranno principalmente il settore alpino nord-occidentale e i settori più settentrionali delle Alpi lombarde e l’Alto Adige. Rischio di fenomeni di forte intensità sull’alto Piemonte.Tempo soleggiato sulle pianure del Nordest e sul resto del Paese. La giornata sarà estremamente calda su quasi tutte le regioni con l’eccezione dell’estremo Nordovest, sfiorato dalla perturbazione. Il giorno successivo, martedì 13, l’ondata di calore si attenuerà al Nord mentre le temperature saranno ancora molto elevate sul resto del Paese, specialmente al Sud. Mercoledì 14 il caldo si attenuerà anche al Centro mentre sarà ancora piuttosto intenso al Sud, specie sui settori ionici. Entro Ferragosto infine anche le regioni meridionali dovrebbero vedere una contenuta diminuzione delle temperature grazie all’attivazione dei venti di Maestrale. In tutto il periodo descritto non ci saranno precipitazioni di rilievo, tranne che per qualche rovescio isolato sulle Alpi.

Tra domenica e lunedì apice del caldo intenso | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette