Tornado in Emilia: il 3 maggio 2013 diverse trombe d'aria colpirono le province di Modena e Bologna

Quattro anni fa una serie di trombe d'aria si abbatterono in Emilia Romagna. Ecco cos'è successo

| Redatto da Meteo.it

Il 3 maggio 2013 una violenta supercella si formò in provincia di Modena scaricando al suolo forti piogge e grandinate. Dalla base del temporale si generarono una serie di tornado che colpirono le zone di Castelfranco Emilia e San Martino Spino (frazione di Mirandola) in provincia di Modena e San Giorgio di Piano, Argelato, Bentivoglio, San Giovanni in Persiceto e San Pietro in Casale in provincia di Bologna. 
Come evidenzia il rapporto dell'Arpa dell'Emilia Romagna l’evento convettivo è stato di particolare intensità, tanto che ha provocato la formazione di tre tornado molto intensi (di grado F2-F3 nella scala Fujita) e numerose trombe d’aria minori nelle zone limitrofe.

► Tornado in Europa: una minaccia sottovalutata

Le definizioni di F2 ed F3 sono rispettivamente: “Danni considerevoli. Scoperchiamento di tetti; distruzione di case prefabbricate; ribaltamento di camion; sradicamento di grossi alberi; sollevamento di auto da terra. Vento stimato di 180-250 km/h” e “Danni gravi. Asportazione tegole o abbattimento di muri di case in mattoni; ribaltamento di treni; sradicamento di alberi anche in boschi e foreste; sollevamento di auto pesanti dal terreno. Vento stimato di 250– 330 km/h”.

I danni più ingenti si sono verificati nei Comuni di Argelato, Bentivoglio, San Giorgio di Piano e San Pietro in Casale nel Bolognese, a Castelfranco Emilia e Mirandola nel Modenese, dove si sono registrati danni notevoli all’agricoltura, alberi abbattuti, case danneggiate (soprattutto tetti scoperchiati) ed inoltre più di cento persone sono state temporaneamente evacuate, tanto da richiedere lo stato di emergenza dalla Regione.

Tornado in Emilia: il 3 maggio 2013 diverse trombe d'aria colpirono le province di Modena e Bologna | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette