Torna il pericolo valanghe: lunedì rischio forte sulle Alpi occidentali

A inizio settimana le nevicate saranno più probabili sui rilievi delle regioni meridionali

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro

A causa delle recenti, abbondanti nevicate, torna il pericolo valanghe. In particolare, secondo il bollettino Aineva nella giornata di domenica 3 dicembre avremo un rischio di grado 3 (pericolo marcato) sul settore alpino occidentale; rischio da grado 1 (pericolo debole) a grado 2 (pericolo moderato) sulle Alpi centro-orientali. Attenzione: nella giornata di lunedì 4 dicembre il rischio salirà a 4 (pericolo forte) su Alpi Liguri, Alpi Marittime e Alpi Cozie. Secondo il bollettino Meteomont, sugli Appennini il rischio valanghe andrà da grado 1 (pericolo debole) a grado 2 (pericolo moderato): da segnalare il rischio 3 (pericolo marcato) sull’Appennino emiliano. Per quanto riguarda l’inizio della settimana, le eventuali nevicate, generalmente di debole intensità, saranno più probabili sull’Appennino calabro-lucano, in Aspromonte, sui monti della Sicilia settentrionale. Possiamo stimare accumuli al massimo nell’ordine di una decina di centimetri nel settore del Monte Pollino, della Sila e sui monti Nebrodi, in Sicilia, a quote superiori i 1000-1400 metri.

Torna il pericolo valanghe: lunedì rischio forte sulle Alpi occidentali | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette