Temporali auto-rigeneranti: cosa sono e come si formano?

Un temporale auto-rigenerante può essere molto pericoloso perché può dare luogo ad alluvioni e nubifragi, come è successo di recente in Calabria

| Redatto da Meteo.it

Un temporale auto-rigenerante è un fenomeno temporalesco che insiste sulla stessa zona per molte ore, riuscendo ad auto alimentarsi a causa del contrasto tra due masse d'aria, una caldo-umida e un'altra più fredda.
I temporali auto-rigeneranti sono fenomeni potenzialmente molto pericolosi perché possono dare luogo a nubifragi e alluvioni come, purtroppo, è successo di recente in Calabria. Qui sono stati registrati accumuli di pioggia davvero impressionanti: basti pensare che in pochi giorni di pioggia nell'area di Cirò Marina, in provincia di Crotone, sono stati registrati circa 450 l/m2 di pioggia, un quantitativo vicino all'80% della pioggia che normalmente raggiunge quella zona in un anno intero.

Temporali auto-rigeneranti: cosa sono e come si formano? | NEWS METEO.IT

I temporali auto-rigeneranti vengono continuamente alimentati per effetto della convergenza di masse d'aria diverse. In questa situazione si possono verificare fenomeni di forte intensità, anche a causa dell'effetto Stau, termine tedesco che significa “ristagno”.
Le precipitazioni insistono così sui versanti sopravento dei rilievi, pareti contro le quali il vento impatta, liberando molta umidità che aumenta l’abbondanza delle precipitazioni.

Temporali auto-rigeneranti: cosa sono e come si formano? | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette