Sole e caldo intenso: aumentano i livelli di ozono

L'ondata di caldo in atto favorisce l'aumento delle concentrazioni di ozono nell'aria

Il caldo intenso e l'assenza di nubi stanno facendo aumentare l'inquinamento da ozono. Durante le ondate di caldo estive intense come quella in atto in questo giorni, le concentrazioni di ozono aumentano di giorno in giorno. É stata superata, infatti, ieri la soglia di informazione (fissata a 180 µg/mper il massimo orario di ozono) a Parma con 187µg/m3, Piacenza con 189 µg/m3 e Monza con 204 µg/m3.
Nei prossimi giorni le concentrazioni potrebbero aumentare ulteriormente. L’ozono, infatti, è un inquinante fotochimico che si forma quando la radiazione solare reagisce con inquinanti già presenti nell'aria. Nei periodi estivi, specie sotto ondate di caldo forti come quella attuale, il forte irraggiamento solare favorisce le reazioni fotochimiche che generano l’ozono. Per questo motivo l'ozono è particolarmente critico nelle ore più calde della giornata.

Sole e caldo intenso: aumentano i livelli di ozono | NEWS METEO.IT

Elevate concentrazioni di ozono possono favorire l’insorgenza di disturbi sanitari nella popolazione e in particolare l’acuirsi delle patologie già presenti nei soggetti più sensibili. L’ozono è un gas con capacità irritanti per gli occhi, per le vie respiratorie e per le mucose in genere.
E’ importante sottolineare che l’ozono, presente naturalmente nella stratosfera, costituisce un’importante fascia protettiva, schermando la radiazione ultravioletta proveniente dal sole, nociva per gli esseri viventi. Al contrario, negli strati più bassi dell’atmosfera l’ozono è da ritenersi una sostanza inquinante, e quindi potenzialmente dannosa per l’uomo e per l’ambiente.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette