Smog, nel nuovo anno già 21 città italiane fuori legge

Esauriti i giorni a disposizione per superare i limiti di Pm10. Sul podio delle più indisciplinate e inquinate Torino, Frosinone e Cremona

| Redatto da

Quattro mesi dopo l’inizio di questo 2017 l’Italia deve già fare i conti con l’emergenza smog. Sono, infatti, 21 le città che hanno esaurito i giorni a disposizione per superare i livelli di Pm10. Secondo la norma europea vigente il limite è fissato a 50 microgrammi per metro cubo di media quotidiana da non superare per più di 35 giorni l’anno.

Inquinamento atmosferico

Torino, Frosinone e Cremona sul podio

Sul podio dei ‘cattivi’ ci sono Torino con 54 giorni di superamento del limite, Frosinone e Cremona entrambe con 52. A rivelare questi dati è stata Legambiente in una anticipazione del rapporto dal titolo “Pm10 ti tengo d’occhio”. Nei giorni scorsi la Commissione europea aveva dato un ultimo avvertimento al nostro paese sull’inquinamento da polveri sottili invitando a prendere provvedimenti in merito. L’Italia, infatti, è considerata dall’Europa il paese che presenta i dati più elevati di mortalità in relazione all’esposizione alle polveri sottili che causerebbero oltre 66 mila morti l’anno. Legambiente, oltre ad aver segnalato l’emergenza, ha anche individuato una possibile ricetta per uscirne. Per prima cosa è necessario agire subito, senza aspettare il prossimo autunno-inverno quando la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente. In secondo luogo sarebbe utile una strategia urbana nella quale gli alberi e le aree verdi tornino protagonisti, insieme a piste ciclabili, mezzi pubblici e auto elettriche nell’ambito di progetti di rigenerazione urbana

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette