Smog in continuo aumento: PM10 alle stelle in Val Padana

PM10 oltre due volte la soglia limite. Nel 2017 Torino, Milano e Venezia in apnea per 3 mesi

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro

Complice il ritorno dell'alta pressione, i livelli di smog sono aumentati repentinamente soprattutto nelle città della Val Padana. Nella giornata di sabato 22 dicembre, secondo i dati ARPA regionali, sono state registrate concentrazioni di PM10 oltre il doppio rispetto alla soglia limite per la salute umana, fissata a 50 μg/m³. Tra le grandi città in cui la qualità dell'aria è pessima spiccano Torino e Milano, in cui ieri sono stati registrati rispettivamente 110 e 104 μg/m³. La situazione è estremamente grave anche in altri centri del Nord Italia, dove il PM10 registrato sabato ha superato di due volte la soglia. È il caso, per esempio, di Padova, che ha raggiunto una concentrazione di PM10 pari a 130 μg/m³, in diversi centri del torinese, come Moncalieri, dove sono stati registrati 123 μg/m³ di PM10, Alessandria (114 μg/m³), Monza (104 μg/m³).

Smog in continuo aumento: PM10 alle stelle in Val Padana | NEWS METEO.IT

Torino, Milano e Venezia in apnea per 3 mesi nel 2017

A Torino è stato disposto il blocco del traffico ai veicoli privati Diesel Euro 0,1,2,3,4 e a quelli a Benzina, gpl e metano Euro 0. Solo nel mese di dicembre ci sono stati 16 superamenti e solo 5 giorni senza smog. Dal 1 gennaio ad oggi a Torino si contano più di 3 mesi di apnea, quando per legge la soglia limite dei 50 μg/m³ non dovrebbe essere superata più di 35 volte all'anno.

Situazione difficile anche a Milano e a Venezia.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette