Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi

È ancora allarme per i ghiacci del nostro Pianeta. La minaccia di uno scioglimento massiccio grava su di loro ormai da decenni. Un fenomeno, questo, ormai non più soltanto paventato, bensì confermato dalle più approfondite ricerche degli scienziati. L’ultima osservazione è proprio quella fatta dai satelliti Nasa, che hanno recentemente documentato come il minimo annuale raggiunto nel 2015 sia il quarto più basso mai registrato da quando si eseguono i monitoraggi col satellite.

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

Solitamente, nella prima metà del mese di settembre la superficie ghiacciata che circonda il Polo tocca il suo minimo annuale. L'11 settembre la superficie del mare ricoperta è stata pari a 4,41 milioni di chilometri quadrati, vale a dire ben 1,81 milioni di chilometri quadrati in meno rispetto alla media dal 1981 al 2010. Il record negativo è stato registrato nel 2012 quando la superficie marina ricoperta dai ghiacci è stata pari a 3,61 milioni di chilometri quadrati. Drammatico il seguente dato statistico: le dieci più basse rilevazioni di questo fenomeno si sono verificate tutte nel corso degli ultimi 11 anni. Un trend davvero allarmante.

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT
Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

Tra le conseguenze più eclatanti, e disastrose, di tutto ciò, vi è il mutamento dell’habitat di alcune specie animali, come l’orso polare, che si trova letteralmente privato del suo territorio di caccia. Fortunatamente, però, da altri studi (nella fattispecie, ad affermarlo sono i ricercatori del Museo Americano di Storia Naturale) pare che gli orsi polari, direttamente minacciati dunque di estinzione dallo scioglimento delle calotte polari, potrebbero sopravvivere anche in assenza delle foche, cioè del loro cibo prediletto. Come? Cibandosi di caribù e oche delle nevi, prede- queste ultime- presenti sulla terraferma.

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

In base alla ricerca realizzata in Canada da Linda Gormezano e Robert Rockwell, studiosi presso il suddetto Museo, gli orsi potrebbero anzi trovare sulla terraferma molto più cibo di quel che si potrebbe pensare. Generalmente, questi plantigradi durante il periodo estivo sono abituati a non cibarsi per molti giorni. Purtroppo però, aumentando la temperatura globale e sciogliendosi superfici sempre più ampie di ghiacci, il cibo viene a mancare e, di conseguenza, anche il grasso accumulato durante la primavera. Ultimamente, dunque, gli orsi polari si stanno abituando a mangiare piante e animali diversi rispetto a prima: questo, soprattutto, quando la calotta polare è più sottile, e non ci sono pertanto foche a sufficienza da cacciare. Sulla costa occidentale della baia di Hudson, nella provincia di Manitoba, gli studiosi hanno per esempio osservato questi mammiferi cacciare addirittura i caribù.

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

Se gli orsi riuscissero dunque a mutare rapidamente le loro abitudini, probabilmente la loro sopravvivenza potrebbe essere garantita. La situazione dipinta negli studi fatti finora era infatti catastrofica: pare che, a partire dal 2068, questi animali rimarranno bloccati sulla terraferma per circa la metà dell’anno. Per la maggior parte si tratterà di maschi adulti: maschi che, dunque, sembravano destinati a morire di fame. Ora, invece, si accende la speranza che questa preziosa specie possa essere preservata. Certo, solo il tempo potrà confermarlo: bisognerà infatti capire se l’attività di caccia degli orsi sarà così efficace sulla terraferma come lo è stata finora sul ghiaccio, e se le specie che fungeranno da prede (oche e caribù in primis) non rimarranno sopraffatte dalla presenza dei nuovi predatori.

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

Leggi anche:
• Italia a rischio desertificazione 
• Mari più altri di 1 metro entro il 2100
• Continua la serie di record climatici
• Siccità eccezionale: la situazione in California e Italia
• Forte siccità, incendi e crisi idrica del fiume Po
• Afa: da cosa viene provocata?
• Inquinamento da Ozono: maggiori rischi con il caldo
• Consigli anti-caldo 


Pubblicato da Meteo.it in data 17 settembre 2015

Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro

Scioglimento dei ghiacci: gli orsi potrebbero salvarsi  | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette