Riscaldamento globale, le innovazioni green per combatterlo

L’ultimo rapporto delle Nazioni Unite sulla tecnologia “verde” dimostra come si potrebbero ridurre di 25 miliardi di tonnellate all’anno le emissioni di gas serra

| Redatto da Meteo.it

Nel documento "Green Technology Choices" l'International Resource Panel, un gruppo di ricercatori dell'Unep (United Nations Environment Programme) ha analizzato l'impatto su ambiente e risorse naturali delle tecnologie ecologiche applicate alla produzione di elettricità e al miglioramento dell'efficienza energetica, sottolineando anche quelle che sulle quali potrebbe essere più utile puntare per ottenere significativi risultati ambientali e di contrasto al processo del riscaldamento globale.

Auto elettriche in fase di caricamento

Dalla domotica alle macchine elettriche

Le tecniche innovative a cui fa riferimento il rapporto sono tutte low-carbon. Si va dall'illuminazione a basso consumo e i led all'eco-edilizia con le tecniche di isolamento termico, passando per gli strumenti di gestione del consumo domestico e la domotica. Nel settore industriale vengono menzionati sistemi di alimentazione a gas e l'applicazione delle tecnologie low-carbon alla produzione del rame. Per i trasporti, il documento ha considerato tutto ciò che può snellire i consumi e le emissioni, come ad esempio le macchine elettriche e le modalità di condivisione che sono parte della sharing economy.

I possibili benefici

Il rapporto, presentano al Forum Energia di Vienna, mette in evidenza l'effettiva riduzione delle emissioni di gas serra, responsabili del riscaldamento globale, creabile con queste tecnologie: fino a 25 miliardi di tonnellate all'anno in meno entro il 2050. Un beneficio al quale ai aggiunge anche la diminuzione dell'inquinamento atmosferico e del consumo delle risorse naturali. Proprio su quest'ultimo punto gli esperti Unep calcolano che sarà possibile “salvare” 200 miliardi di metri cubi di acqua all'anno e 150mila chilometri quadrati di suolo entro il 2050, oltre a registrare 17 miliardi di tonnellate di polveri sottili e a 3 miliardi di tonnellate di altre emissioni tossiche per l'uomo in meno. C'è però anche un elemento di segno opposto da valutare: il ricorso a queste innovazioni potrebbe far aumentare la domanda di metalli di oltre 600 milioni di tonnellate, solo per infrastrutture e cablaggi.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette