Riscaldamento globale, il livello di mari e oceani continua ad aumentare

Un nuovo studio ha rilevato che in 10 anni il livello si è alzato di 4 centimetri

| Redatto da Meteo.it

Il 90% del calore in eccesso provocato dalle emissioni di gas serra è stato immagazzinato negli oceani nel corso degli ultimi 50 anni. Il restante 10% ha surriscaldato l'atmosfera e i continenti contribuendo alla fusioni dei ghiacciai del Pianeta. L'aumento del livello di mari e oceani è una delle conseguenze dirette del riscaldamento globale e una delle più critiche per le attività umane.
Un nuovo studio realizzato dalla WCRP Global Sea Level Budget Group e pubblicato su Earth System Science Data, grazie all'analisi di migliaia di dati provenienti da stazioni fisse, da osservazioni, comparazione di modelli e algoritmi, ha dato una nuova visione d'insieme su un fenomeno così difficile, esteso e complesso da misurare.

Il livello di mari e oceani del Pianeta, secondo l'analisi degli altimetri, è aumentato di 3.1 millimetri ogni anno con una accelerazione negli ultimi 25 anni. Tra il 2005 e il 2015 il livello è infatti aumentato di quasi 4 centimetri (sulla base delle osservazioni GMSL, Global mean sea level).
Lo studio ha anche analizzato il contributo di ogni fattore all'aumento del livello medio globale degli oceani dal 1993 ad oggi, dall'espansione termica degli oceani (42%) alla fusione dei ghiacciai (21%), dal ghiaccio "perso" in Groenlandia (15%) a quello in Antartide (8%).

Riscaldamento globale, il livello di mari e oceani continua ad aumentare | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette