Venezia sott’acqua entro il 2100

Riscaldamento Globale: in un secolo l’Adriatico si alzerà di 140 cm

| Redatto da Meteo.it

Venezia e le città sulla costa del Nord Adriatico rischiano di scomparire: entro un secolo il mare potrebbe inghiottirle completamente. Secondo i ricercatori, il Mediterraneo si innalzerà tanto da mettere in serio pericolo diverse zone delle sue coste. In Italia sono 33 le aree considerate a rischio: oltre all’area del Nord Adriatico – da Trieste a Ravenna – il mare minaccia anche la Versilia, la zona di Fiumicino, le Piane Pontina e di Fondi, del Sele e del Volturno, la costa di Catania e quelle di Cagliari e Oristano. Lo studio che ha lanciato l’allarme è stato coordinato dall’Enea e realizzato insieme a colleghi dell'Ingv e delle Università di Roma 'La Sapienza', Bari 'Aldo Moro', Lecce, Catania, Haifa (Israele), Parigi e Marsiglia (Francia).

Venezia sott’acqua entro il 2100 | NEWS METEO.IT

La causa: il riscaldamento globale
L’aumento della temperatura provoca un’espansione dell’acqua, che quindi va a occupare più spazio. A questo si aggiunge lo scioglimento dei ghiacci che aumenta la quantità di acqua liquida presente sulla Terra. Lo scioglimento delle calotte polari concorre per un terzo all’innalzamento del livello degli oceani, ma nei prossimi anni gli scienziati non escludono che il fenomeno possa incidere maggiormente.
I dati emersi dalla ricerca coordinata dall’Enea vanno a confermare quanto era stato annunciato dall’IPCC, Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico, che aveva già pubblicato un’analisi sui rischi dell’innalzamento dei mari: ne abbiamo parlato qui

Venezia sott’acqua entro il 2100 | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette