Perturbazioni in sequenza verso l'Italia: rischio di forte maltempo

Anche nei prossimi giorni sono molte le regioni a rischio di piogge, nubifragi e temporali anche forti

| Redatto da Meteo.it

Mentre la perturbazione numero 3 del mese porta ancorastrascichi di maltempo all'estremo Sud, già si fanno sentire gli effetti di una nuova perturbazione (numero 4 di novembre) che nelle prossime ore porterà le sue prime piogge al Nordovest. La parte più attiva di questa nuova perturbazione attraverserà l’Italia tra la fine di oggi (giovedì) e venerdì, con piogge che investiranno soprattutto il Nord, le regioni tirreniche e la Sardegna. Sono attese anche abbondanti nevicate sulle Alpi oltre i 1300-1600 metri.
Nella giornata di sabato la perturbazione concentrerà i suoi effetti, con piogge sparse a tratti anche intense, prevalentemente sulle regioni del Centro-Sud, mentre domenica, grazie al suo allontanamento, godremo di un parziale e temporaneo miglioramento del tempo. Tregua però brevissima, interrotta dall'arrivo di un’altra perturbazione (la numero 5 del mese) che già dal pomeriggio di domenica riporterà piogge e temporali sulla Sardegna, poi alla fine del giorno in graduale estensione alle regioni tirreniche e, nei primi giorni della prossima settimana, anche a tutto il resto del Paese. Le temperature con il passare dei giorni tenderanno ad abbassarsi in tutta l’Italia portandosi su valori vicini alla norma, specie al Centro-Nord.

Perturbazioni in sequenza verso l'Italia: rischio di forte maltempo | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per giovedì. Al mattino nuvole al Nordovest e regioni meridionali, con qualche pioggia su Liguria, Puglia meridionale, Calabria e Sicilia; Prime deboli nevicate in arrivo sulle Alpi Occidentali oltre 1400-1500 metri; nebbie a banchi in dissolvimento in Valpadana. Nel pomeriggio nuvolosità in aumento anche al Nordest: piogge sparse al Nordovest e sull'alta Toscana e, in forma residua, anche su Puglia meridionale e Calabria. In serata le precipitazioni tenderanno gradualmente ad estendersi alle regioni di Nordest e all'ovest della Sardegna, mentre si intensificheranno su Liguria e Lombardia con possibili temporali sulla Liguria centro-orientale. Nella notte rovesci e temporali in arrivo anche su Toscana, Lazio e Sardegna. Sul Alpi e Prealpi centro-occidentali quota neve compresa tra 1300-1600 metri.
Temperature massime in calo all'estremo Sud e sulla Sicilia orientale, in lieve rialzo sulle regioni tirreniche. Ventoso sui mari di ponente per venti da quadranti occidentali.

Perturbazioni in sequenza verso l'Italia: rischio di forte maltempo | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per venerdì. Su Puglia, Basilicata orientale, Calabria e Sicilia tempo in prevalenza ancora soleggiato, ma con tendenza a un aumento della nuvolosità tra pomeriggio e sera sull’Isola. Cielo da nuvoloso a coperto altrove con precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale al Nord, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo occidentale, Campania e Sardegna; il maltempo con fenomeni localmente abbondanti e con possibili nubifragi interesserà in modo particolare il nord del Veneto, il Friuli e il Lazio. Nevicate a tratti abbondanti sulle Alpi centro-orientali oltre i 1300-1500 metri. Nel corso del pomeriggio tendenza ad esaurimento dei fenomeni su estremo Nordovest, Val Padana centrale ed Emilia Romagna.
Temperature minime in rialzo al Centro-Nord e sulla Sardegna, in calo al Sud; massime in diminuzione al Nord e sulla Sardegna, in forma più lieve anche sulle regioni centrali tirreniche, in rialzo, invece, sul medio Adriatico e al Sud. Venti in sensibile rinforzo, fino a forti su tutti i mari e sulle regioni centro-meridionali con raffiche fino a 60-70 km/h. Mari mossi o molto mossi, fino a localmente agitati il mare e canale di Sardegna con rischio di locali mareggiate sulle coste occidentali della Sardegna e su quelle centrali tirreniche.

Perturbazioni in sequenza verso l'Italia: rischio di forte maltempo | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette