Ottobre 2015: caldo record

Il riscaldamento globale continua la sua corsa

Ogni mese che passa continua a confermare la tendenza: il 2015 si avvia a diventare l’anno più caldo di sempre. Il periodo gennaio-ottobre, in cui 8 mesi su 10 hanno battuto i rispettivi record, è il più caldo della storia recente, con una anomalia di +0,86°C sopra la media del XX secolo, superando il precedente record che risale al 2014.

Così, anche lo scorso Ottobre, a livello globale, ha fatto segnare il record di anomalia termica rispetto agli ultimi 136 anni con una differenza di +0,98°C (oceani e terre emerse) rispetto alla media. Si tratta del sesto mese consecutivo che supera il rispettivo record.

Considerando le temperature della terre emerse, l’anomalia è di +1,33°C rispetto alla media del XX secolo. Alcune zone della terra sono risultate essere molto più calde di altre: spicca il caldo record in Australia, dove l’anomalia è stata complessivamente di +2,89°C superiore alla media degli ultimi 106 anni, localmente addirittura di +4,61°C.  

Ottobre 2015: caldo record | NEWS METEO.IT

Complice l’eccezionale forza del Nino, ad ottobre anche le temperature superficiali degli oceani si sono mantenute sopra le medie di +0,85°C, superando il precedente record del 2014.

Ampie aree di tutti i 4 principali bacini oceanici hanno raggiunto temperature record nel periodo gennaio-ottobre, tranne l’oceano Atlantico settentrionale che si è mantenuto più freddo rispetto alla media.

Ottobre 2015: caldo record | NEWS METEO.IT

Leggi anche:

• Italia a rischio desertificazione
• Caldo record a Sydney
• Continua la serie di record climatici
• El Nino: il picco tra ottobre e gennaio
• Siccità eccezionale: la situazione in California e Italia
• Forte siccità, incendi e crisi idrica del fiume Po
• Il livello degli oceani salirà di 1 metro entro il 2100
• Agosto: il resoconto del mese 


Pubblicato da Meteo.it il 21 novembre 2015

Ottobre 2015: caldo record | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette