Ottobrata in Italia: ecco cosa sta succedendo

Un potente anticiclone ha provocato una lunga fase di caldo anomalo e assenza di piogge: che conseguenze ha l’ottobrata, e quanto durerà?

| Redatto da Meteo.it

Per indicare la lunga fase di tempo stabile e di caldo anomalo che ha interessato l'Italia in questi giorni è stato preso in prestito il termine ottobrata, usato nella zona di Roma per indicare un periodo di bel tempo che si verifica nel mese di ottobre.
L'ottobrata ha avuto inizio tra il 9 e il 10 ottobre, quando una vasta area di alta pressione ha interessato gran parte dell'Europa, compresa l'intera Italia. Da quel momento il Paese sta vivendo un periodo di clima eccezionalmente mite per il periodo dell'anno in cui ci troviamo, con temperature nettamente al di sopra delle medie e un'anomala assenza di piogge.

Ottobrata in Italia: ecco cosa sta succedendo | NEWS METEO.IT

Le conseguenze sono molto serie: occorre senz'altro sottolineare due aspetti fondamentali.

Il primo è quello della siccità: le condizioni delle riserve idriche italiane sono critiche, soprattutto al Nord-Ovest e in Sardegna. Dopo una primavera con pochissime piogge e un'estate di caldo record, l'autunno 2017 per il momento non ha migliorato la situazione.

Il secondo aspetto a destare grande preoccupazione, diretta conseguenza della stabilità atmosferica di questo periodo, è l'inquinamento.
La concentrazione di polveri sottili, e in particolare di Pm10, è nettamente superiore alla soglia limite per la salute umana, fissata a 50 µg/m³, in molte località della Pianura Padana. Quando la colonna d’aria sopra le nostre case esercita un peso maggiore, come capita appunto nelle giornate di alta pressione, l’umidità e le tante particelle contenute nell’atmosfera vengono premute verso il basso e costrette a rimanere concentrate in prossimità del suolo, dove inevitabilmente la qualità dell’aria, giorno dopo giorno, peggiora.
Tra le sostanze più pericolose che si stanno accumulando nell'aria delle nostre città bisogna citare senz'altro il biossido di zolfo, gli ossidi dell’azoto, l’ozono e le polveri sottili. Sono probabilmente queste le più temibili: si tratta di particelle di pulviscolo dalle dimensioni molto ridotte e proprio per questo in grado di insinuarsi facilmente nelle vie respiratorie.

Ottobrata in Italia: ecco cosa sta succedendo | NEWS METEO.IT

L'ottobrata sta per concludersi.

Dopo aver portato un periodo molto lungo di tempo stabile e caldo anomalo in tutto il Paese, l'area di alta pressione inizierà a cedere nella seconda parte di questa settimana. A partire da giovedì 19 ottobre assisteremo a un primo cambio della circolazione, quando una perturbazione atlantica riuscirà a rompere il muro di alta pressione portando un primo aumento della nuvolosità soprattutto sul nostro Nord-Ovest.
Nella giornata di venerdì arriveranno le prime piogge, che probabilmente, però, saranno scarse e limitate per lo più al Nord-Ovest e alle Isole Maggiori. Tra domenica e l'inizio della prossima settimana l'Italia sarà raggiunta da una nuova perturbazione, la numero 5 del mese di ottobre, che dovrebbe portare finalmente precipitazioni più significative e diffuse.

Ottobrata in Italia: ecco cosa sta succedendo | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette