Nuovo record globale di concentrazione di gas serra per il 2014

La quantità di gas a effetto serra presente in atmosfera ha raggiunto un altro nuovo record nel 2014, proseguendo nella sua crescita inarrestabile che alimenta i cambiamenti climatici e renderà il pianeta più pericoloso e inospitale per le generazioni future.

Il bollettino dei gas serra dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) parla chiaro: tra il 1990 e il 2014 c'è stato un aumento del 36% del forcing radiativo - cioè l'effetto di riscaldamento sul clima - a causa di gas come il biossido di carbonio (CO2), metano (CH4) e biossido di azoto (N2O) emessi da attività industriali, agricole e domestiche.

Nuovo record globale di concentrazione di gas serra per il 2014 | NEWS METEO.IT

La NASA sta elaborando un modello in grado di simulare i livelli di CO2 nell'atmosfera per meglio comprendere cosa succederebbe al nostro clima se la terra e gli oceani non fossero più in grado di assorbire la metà delle emissioni. Crediti NASA/GSFC

Il rapporto evidenzia anche l’effetto di interazione e di amplificazione tra i livelli crescenti di CO2 e di vapore acqueo (anche quest’ultimo è un importante gas a effetto serra): l’aria più calda a causa della CO2 è in grado di contenere più umidità e quindi vapore, contribuendo ulteriormente all'effetto serra. Così aumenta la capacità dell’atmosfera di accumulare energia termica.

"Ogni anno registriamo un nuovo record di concentrazioni di gas serra", ha detto il segretario generale del WMO Michel Jarraud. "Ogni anno si dice che il tempo sta per scadere. Dobbiamo agire ora per ridurre drasticamente le emissioni di gas a effetto serra, se vogliamo avere la possibilità di mantenere l'aumento delle temperature a livelli gestibili”.
Gas Serra: valori record

Nuovo record globale di concentrazione di gas serra per il 2014: la sua crescita inarrestabile alimenta i cambiamenti climatici e renderà il pianeta più pericoloso e inospitale ► bit.ly/GasSerraRecord

Posted by meteo.it on Giovedì 12 novembre 2015

La concentrazione atmosferica di CO2 ha raggiunto 397,7 parti per milione (ppm) nel 2014. In particolare nell’emisfero boreale la concentrazioni di CO2 ha attraversato il simbolico livello di 400 ppm nella primavera del 2014, periodo dell’anno in cui la CO2 è più abbondante. Anche nella primavera del 2015 la concentrazione media globale di CO2 ha attraversato la barriera di 400 ppm.

Nuovo record globale di concentrazione di gas serra per il 2014 | NEWS METEO.IT

"Ci dovremo presto abituare a vivere con una media a livello mondiale dei livelli di CO2 superiore a 400 parti per milione. Diventerà una realtà permanente", ha detto Jarraud. “Non possiamo vedere la CO2, perché è una minaccia invisibile, ma molto reale. Significa temperature globali più elevate, eventi meteorologici estremi (come ondate di calore e inondazioni, scioglimento dei ghiacci, l'innalzamento del livello del mare e una maggiore acidità degli oceani). Questo sta accadendo ora e ci stiamo muovendo in un territorio inesplorato a una velocità spaventosa “. Inoltre "l'anidride carbonica rimane in atmosfera per centinaia di anni, e nel mare ancora più a lungo. Le passate, presenti e future emissioni avranno un impatto cumulativo sia sul riscaldamento, che sull'acidificazione globale degli oceani. Le leggi della fisica non sono negoziabili”.

Leggi anche:
• Luoghi meravigliosi che rischiano di scomparire
• Oceani e mari più alti di 1 metro 
• Allarme lanciato dal WWF: numero di animali marini dimezzato 
• El Nino: ora si fa sul serio



Pubblicato da Meteo.it il 12 novembre 2015
Redatto da Serena Giacomin

Nuovo record globale di concentrazione di gas serra per il 2014 | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette