Nessun Burian 2: la meteo-bufala smascherata dai fatti

La fake news sull’arrivo del Burian 2 diffusa da alcuni siti di meteo-indovini si rivela per quella che è, una colossale meteo-bufala

| Redatto da Meteo.it

Con l'arrivo di aria artica sul cuore del continente, l'Italia sta vivendo un colpo di coda dell'inverno: la neve è tornata anche a bassa quota e il freddo ha raggiunto il nostro Paese senza però farci ripiombare nell'intensa ed eccezionale ondata di gelo siberiano e neve  che abbiamo vissuto tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Nessun Burian 2, nessuna epocale ondata di gelo preannunciata da alcuni siti di meteo-indovini che già 20 giorni fa hanno deliberatamente deciso di diffondere allarmismo con fake news basate sulla base di ipotesi azzardate.
Oggi, alla prova dei fatti, gli scenari apocalittici descritti da questi siti non trovano corrispondenza con quanto sta succedendo: ormai è sotto gli occhi di tutti. La meteorologia è costantemente bersagliata da un’inesorabile raffica di meteo-bufale, contro cui noi di Meteo.it lottiamo sempre, diffuse da chi non si fa scrupoli a raggirare i propri utenti e diffondere allarmismi infondati pur di ottenere click e, di conseguenza, facili guadagni. La meteorologia seria è un’altra, non quella che cerca scoop e sensazionalismi.

Nessun Burian 2: la meteo-bufala smascherata dai fatti | NEWS METEO.IT

Diciamo le cose come stanno. La neve è tornata insieme al freddo e ha raggiunto anche città come Bologna, Modena, Piacenza e Venezia. Oggi la neve cadrà fino a quote molto basse in Abruzzo, Molise e, soprattutto, nelle Marche, dove i fiocchi a tratti potrebbero spingersi fin lungo le coste. Sebbene si tratti di un evento insolito per l’inizio della stagione primaverile, non è minimamente paragonabile all'eccezionale nevicata di fine febbraio-inizio marzo che ha imbiancato più della metà del nostro Paese (interessando ben 18 regioni) e legata all'effetto del vento siberiano Buran, e non Burian, nominativo di fantasia affibbiato da siti di meteo-indovini.
Durante quell'episodio non ci scordiamo che la neve ha raggiunto Napoli (non accadeva dal 1956) ma anche Roma, Caserta e la Costa Smeralda. Anche le temperature minime di questi giorni sono rimaste intorno se non addirittura al di sopra dello zero in città come Bologna, Venezia, Milano, Firenze e Roma: una differenza netta con l’ondata di gelo di fine febbraio quando, in queste stesse città, il termometro all'alba è sceso fino a -6 e -9 gradi.

Nessun Burian 2: la meteo-bufala smascherata dai fatti | NEWS METEO.IT

Lo scalpore suscitato da questo passo indietro, fatto verso un clima invernale invece che primaverile, ci fa capire quanto questo evento sia insolito rispetto all'andamento seguito dalle ultime stagioni, sempre propense ad anticipare i tempi con temperature in continua crescita. Negli ultimi anni, infatti, ci siamo abituati a inverni particolarmente miti e a primavere precoci, ma non è stato sempre così. Ricordiamo, ad esempio, le nevicate del 18 marzo 2013 a Torino e Parma, del 10 marzo 2010 a Bologna e Venezia e del 3 marzo 2005 a Genova e Milano

Nessun Burian 2: la meteo-bufala smascherata dai fatti | NEWS METEO.IT

Ma è capitato anche che la neve facesse sorprese anche nel mese di Aprile: il 7 aprile del 2015 si sono imbiancate Perugia e Campobasso; sempre il 7 aprile ma del 2003 la neve è arrivata sulla spiaggia di Rimini e Bari; infine come dimenticare la nevicata del 14 aprile del 2001 a Viterbo e Ancona.

Insomma, questo famigerato Burian Bis, che prima era stato preannunciato per sabato, poi per domenica, poi è scivolato a lunedì, si è rivelato una fake news: la solita esagerazione per attirare maggiori click, come se la corretta previsione di colpo di coda dell'inverno non fosse sufficiente.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette