Meteo. Venerdì rischio di forte maltempo al Nord-Ovest: torna la neve sulle Alpi

La perturbazione numero 12 colpirà sopratutto le regioni nord-occidentali e marginalmente quelle tirreniche

| Redatto da Judith Jaquet e Simone Abelli

La tendenza meteo

Tra venerdì e sabato si conferma una nuova fase di maltempo sull’Italia settentrionale, in particolare al Nordovest, per il passaggio della perturbazione numero 12. Nevicherà copiosamente in tutto il settore alpino e prealpino, in modo più abbondante su quello occidentale a quote superiori agli 800-1200 metri.

Leggi qui le previsioni meteo aggiornate per le prossime ore.

Le regioni peninsulari e la Sardegna verranno coinvolte solo marginalmente con alcune precipitazioni più probabili tra la Sardegna e la Toscana. Venerdì il tempo sarà in peggioramento a partire dal Nordovest dove in mattinata avremo precipitazioni sparse con limite delle nevicate oltre 800-1200 metri sulle Alpi centro-occidentali. Nel corso della giornata le precipitazioni tenderanno a estendersi anche verso le Alpi orientali e le Venezie, ma si tratterà di fenomeni molto deboli e isolati. Al Nordovest le precipitazioni tenderanno ad intensificarsi con possibili temporali in Liguria che poi in serata si estenderanno verso le coste toscane. Il limite delle nevicate a fine giornata si abbasserà fino a 400 metri sul basso Piemonte, a 700-1000 metri sulle Alpi centro-occidentali e a 1200 su quelle orientali. Qualche isolata pioggia anche sulla Sardegna occidentale. Nel frattempo resisteranno le schiarite sul medio Adriatico e parte del Sud. Temperature in aumento nei valori minimi, massime in calo all’estremo Nordovest, mentre altrove saranno prevalenti gli aumenti. Venti meridionali in rinforzo. Sabato in mattinata ancora piogge sparse al Nordovest e regioni centrali tirreniche con nevicate oltre i 700-1000 metri sulle Alpi centro-occidentali e oltre i 1000-1300 sull’Appennino tosco-emiliano. Nel resto dell’Italia insisterà un po’ di nuvolosità. Temperature minime in ulteriore aumento, massime in calo in Sardegna e altrove poche variazioni. Venti ancora moderati di Scirocco specialmente lungo l’Adriatico e al Sud. Domenica la perturbazione si allontanerà verso il nord-Africa consentendo al tempo di migliorare decisamente, salvo la presenza di un po’ di nuvolosità lungo l’Adriatico, al Sud e sulle Isole. I rasserenamenti al Nord favoriranno la formazione di nebbie particolarmente persistenti sulla Pianura Padana centro-orientale e lungo le coste dell’alto Adriatico. Temperature massime in aumento al Nord e sulle regioni occidentali La situazione resterà abbastanza stabile all’inizio della prossima settimana, a parte ancora una residua nuvolosità sulle Isole maggiori mentre le nebbie saranno anche persistenti su gran parte delle pianure del Nord.

La tendenza meteo

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette