Meteo Italia. Ultimi giorni dell'anno con clima più mite

Dopo il sensibile calo termico tra giovedì e venerdì, da sabato temperature di nuovo in aumento

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Lorenzo Danieli

La tendenza

Tra mercoledì e giovedì un’intensa perturbazione atlantica investirà l’Italia, portando oggi maltempo con piogge forti, abbondanti nevicate sulle Alpi e venti molto intensi. Giovedì migliora al Nordovest, mentre nubi e piogge insisteranno in gran parte dell’Italia, con nevicate a quote collinari in Emilia Romagna e al Centro. La perturbazione infatti sarà seguita da venti più freddi settentrionali che porteranno un temporaneo calo termico tra domani e venerdì.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Dopo un giovedì con vento forte e calo termico, anche venerdì le temperature saranno in diminuzione, in particolare nei valori minimi con forti gelate al Centro-Nord. La perturbazione si allontanerà dall’Italia dirigendosi verso la Grecia, ma ci saranno ancora residue precipitazioni, che insisteranno soprattutto su Puglia, Molise e nel settore del basso Tirreno. Nel pomeriggio aumento della nuvolosità sulle Alpi con qualche nevicate sul settore occidentale; aumento delle nubi anche in Sardegna con locali piovaschi. Durante gli ultimi giorni dell’anno le correnti si disporranno nuovamente da ovest e sull’Italia affluirà gradualmente aria più tiepida che determinerà un nuovo rialzo delle temperature. Non si prevede il transito di perturbazioni significative ma saranno possibili nuove precipitazioni soprattutto nei settori alpini più vicini ai confini nella giornata di sabato.

La tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette