Meteo Italia. Tra martedì e mercoledì torna la neve sulle Alpi

Martedì qualche precipitazione anche sulle regioni tirreniche. Da metà settimana torna il clima mite al Centro-Sud

| Redatto da Giovanni Dipierro e Anna Maria Girelli Consolaro

La tendenza meteo

La circolazione di bassa pressione transitata sull’Italia in queste ultime ore si è ormai definitivamente allontanata verso la Grecia. La prossima settimana si preannuncia nuovamente molto variabile e movimentata a causa del ritorno delle correnti atlantiche attivate da una vasta circolazione di bassa pressione che si andrà a posizionare stabilmente sull’Europa centro-settentrionale. In seno a tali correnti si muoveranno nuove e veloci perturbazioni: la n. 7 di gennaio, molto debole, lambirà l’Italia tra la seconda parte di domenica e la giornata di lunedì con scarsi effetti, essenzialmente concentrati al Sud. La perturbazione n. 8 del mese arriverà lunedì notte con effetti un po’ più significativi della precedente e concentrati nel settore alpino e sulle regioni tirreniche. Nei prossimi giorni le temperature saranno per lo più in linea con le medie del periodo, anche nelle regioni al Nord dove negli ultimi giorni si sono registrate temperature superiori alla norma: tra oggi e lunedì nelle regioni settentrionali il calo termico sarà determinato dall’ingresso di venti freddi orientali provenienti dai Balcani.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Nella giornata di martedì la perturbazione che si è affacciata nella notte, la n. 8 del mese, darà luogo a ulteriori nevicate lungo le Alpi di confine e in Valle d’Aosta, inizialmente anche a quote di fondo valle, con quota poi destinata gradualmente a salire in giornata a iniziare dalle Alpi occidentali. Locali piogge sulle Venezie, piogge sparse sul versante tirrenico dalla Toscana fino alla Calabria, con neve in Appennino inizialmente fino a 1000 metri, ma dalla sera già almeno oltre 1400-1500 metri. Tempo migliore, con schiarite anche significative, soprattutto sul medio-basso Adriatico, al mattino anche sullo Ionio e in Sicilia. Le temperature tenderanno a rialzare nei valori minimi un po’ ovunque, nelle massime soprattutto nelle regioni adriatiche. Venti da ovest in sensibile rinforzo, soffieranno anche forti su mari e regioni di Ponente, con rischio di mareggiate lungo le coste tirreniche. Anche il resto della settimana si preannuncia molto ventoso, con un clima relativamente mite soprattutto al Centro-Sud. Nella prima parte di mercoledì residue precipitazioni ancora possibili sul settore tirrenico e sulle Alpi di confine, mentre sul resto d’Italia prevarranno le schiarite che, tra la fine del giorno e gran parte di giovedì, si estenderanno temporaneamente a gran parte dell’Italia.

La tendenza meteo

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette