Meteo Italia. Tra giovedì e venerdì freddo intenso sull'Italia

Dopo il maltempo di mercoledì, forte calo termico. A ridosso del Capodanno tempo stabile

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Giovanni Dipierro

La tendenza

Il campo di alta pressione formatosi sull’Italia si indebolirà gradualmente a partire da stasera. Nei prossimi giorni le perturbazioni atlantiche riusciranno di nuovo a raggiungere il Mediterraneo. I venti più umidi provenienti da sud ovest favoriranno tra oggi e domani un graduale aumento della copertura nuvolosa; tuttavia il peggioramento più significativo è atteso mercoledì 27.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Tra mercoledì 27 e giovedì 28 dicembre, infatti, la perturbazione numero 8 del mese transiterà sull’Italia. Mercoledì 27 dicembre questo sistema perturbato porterà forte maltempo, con precipitazioni localmente abbondanti soprattutto sulle regioni tirreniche fino alla Campania e sulle aree alpine e prealpine. Si intensificheranno i venti provenienti da Sud e nevicherà copiosamente sulle Alpi, a partire da 800-1000 metri, fino a 500-700 metri nel Cuneese e sulle Alpi occidentali. Fenomeni anche a carattere di forti rovesci possibili in Sardegna, sul settore tirrenico e in Friuli. Tempo ancora asciutto al mattino sul medio Adriatico, nel resto del Sud e in Sicilia. Tra pomeriggio e sera le piogge coinvolgeranno anche il medio Adriatico, la Calabria e la Sicilia. Il sistema perturbato sarà seguito tra giovedì e venerdì da venti più freddi che determineranno un temporaneo calo delle temperature in tutta Italia. Giovedì, in particolare, le precipitazioni saranno ancora possibili al Centro-Sud, soprattutto sul versante tirrenico, e, nella prima parte della giornata, anche al Nord-Est. Venerdì gli strascichi della perturbazione porteranno le ultime precipitazioni sul basso Tirreno; seguirà quindi un miglioramento, ma soltanto temporaneo. Le correnti nord-occidentali, infatti, convoglieranno un nuovo impulso instabile con qualche effetto tra venerdì e sabato sulle Alpi, nelle Isole e, in forma marginale, lungo il Tirreno. A ridosso del Capodanno, un temporaneo rinforzo dell’alta pressione dovrebbe favorire prevalenti condizioni di stabilità su tutta l’Italia, associate anche a un rialzo delle temperature. La notte di San Silvestro, al momento, si profila tranquilla e non particolarmente fredda: seguiteci comunque nei prossimi aggiornamenti.

La tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette