Meteo Italia. Prima perturbazione del 2018 a Capodanno: peggioramento al Nordest e su parte del Centro

Tempo piuttosto variabile nei primi giorni del 2018 ma non sarà particolarmente freddo

| Redatto da Meteo.it

La tendenza

Già da domenica, ultimo giorno dell’anno, l’alta pressione inizierà ad indebolirsi; i venti umidi da sud-ovest determineranno un aumento delle nubi sulla Val Padana e sul settore occidentale della Penisola, anticipo di una debole e rapida perturbazione in arrivo da ovest che attraverserà il nostro Paese tra la notte di San Silvestro e il giorno di Capodanno.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Le deboli piogge della notte di San Silvestro saranno le prime avvisaglie di peggioramento, dovuto al passaggio della rapida perturbazione numero 1 di gennaio, che si farà sentire nella giornata di Capodanno, quando alcune piogge potranno interessare principalmente il Nord-Est e il settore tirrenico dalla Toscana fino alla Campania. Nel pomeriggio assisteremo comunque ad un miglioramento in gran parte del Nord e anche sulla Toscana. Da segnalare un forte Maestrale sulla Sardegna e un generale rinforzo dei venti sulle regioni meridionali. Si profila, per i primi giorni dell’anno, un periodo abbastanza dinamico a causa del transito di veloci perturbazioni. Le giornate saranno caratterizzate da tempo variabile e a tratti ventoso, con un clima non particolarmente freddo.

La tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette