Meteo Italia. Ottobrata: la svolta da giovedì

Fino a mercoledì assenza di piogge, siccità e caldo anomalo. Poi debole perturbazione in arrivo

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Giovanni Dipierro

La tendenza

Fino a mercoledì, la circolazione atmosferica sarà tale da non consentire il passaggio di perturbazioni in grado di raggiungere il Mediterraneo e l’Europa centro-orientale, con la conseguente sostanziale assenza di precipitazioni su almeno metà del continente compresa anche l’Italia. La causa è una vasta e robusta area anticiclonica di matrice sub-tropicale estesa dal Nord Africa fino al Baltico meridionale e i Paesi dell’est. Lungo il suo margine occidentale in aperto Atlantico si muove l’uragano Ophelia che risalirà verso nordest raggiungendo l’Irlanda nella giornata di lunedì sotto la forma declassata di violenta tempesta extratropicale. Sull’Italia, quindi, lunedì insisteranno condizioni di tempo stabile e caldo fuori stagione, la cosiddetta “Ottobrata”, con lo zero termico che si manterrà attorno ai 4000 metri, come in piena estate.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Tra martedì e mercoledì ancora tempo anticiclonico con cielo sereno o, al più, temporaneamente velato, per il transito di nuvole ad alta quota. L’atmosfera ancora stabile potrà favorire nelle ore più fredde ancora la formazione di qualche nebbia, soprattutto sulle pianure del Nordest e lungo il litorale toscano. Clima ancora decisamente mite per la stagione: locali punte anche oltre 25 gradi. Primi segnali di cambiamento a iniziare da giovedì, quando l’alta pressione inizierà a indebolirsi e ad arretrare a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica. Le nuvole, quindi, tenderanno ad aumentare a iniziare dalle regioni più occidentali con le prime possibili piogge giovedì al Nordovest, nel settore ligure fino all’alta Toscana e sulla Sardegna occidentale. Venerdì possibile coinvolgimento anche dell’estremo Nordest e delle regioni tirreniche fino alla Campania. Le temperature, con l’aumento della nuvolosità, subiranno dei cali, ma con un clima nel complesso ancora mite. Si tratta di un’evoluzione caratterizzata da ancora margini di incertezza.

La tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette