Meteo Italia. Inizio di settimana con nuove piogge. Neve sui monti al Nord

Aria più temperata affluirà sul nostro Paese. Si conferma una prima parte di settimana estremamente variabile

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Giovanni Dipierro

La tendenza meteo della settimana

L’afflusso di aria gelida continentale sull’Italia è terminato e le temperature, in particolare sulle regioni centro meridionali, si stanno velocemente alzando. Sulla valle padana, tuttavia, l’aria fredda giunta nei giorni scorsi ristagnerà più a lungo e pertanto al Nord anche nelle prossime 24-48 ore saranno possibili nevicate a basse quote ed episodi di pioggia che si congela al suolo (gelicidio).Sabato nuovo rapido aumento della nuvolosità su tutte le regioni. Al mattino precipitazioni sparse in Sardegna, sulle regioni centrali tirreniche e di Nordovest, in forma isolata anche in Campania e nell’ovest della Sicilia. Neve fino a quote molto basse o anche in pianura in Piemonte. Possibili episodi di gelicidio tra Alessandrino e sud-ovest della Lombardia. Nel pomeriggio le piogge si intensificano sulle zone interne del Centro e si estendono anche verso il Nord-Est. Le precipitazioni si attenueranno invece su Piemonte e Liguria. In serata ancora precipitazioni soltanto su Venezie, Emilia Romagna, parte del Centro e Campania, con fenomeni poi quasi ovunque in esaurimento nella notte, quando l’attenuazione delle nuvole al Nord potrà favorire la formazione di locali nebbie in pianura. Intensi venti da sud-ovest sulla Sardegna e sul Tirreno centrale. Temperature minime in calo al Sud e nelle Isole, massime in lieve rialzo in Val Padana e sul medio Adriatico, in lieve calo nel resto del Centro-Sud e in Sicilia. Domenica mattina prevista una fase di tempo più stabile e senza precipitazioni in gran parte del Paese. Possibili nebbie in sollevamento in Val Padana, nuove piogge in arrivo in Sardegna, collegate all’ennesima perturbazione che nel pomeriggio coinvolgerà anche il Nord-Ovest, tra sera e notte anche gran parte del Centro-Sud, specie il lato tirrenico. Quota neve al Nord-Ovest inizialmente anche oltre 1000 metri, in calo a fine giornata fino a 500-700 metri, anche a quote più basse nel Cuneese. Temperature massime in lieve aumento un po’ dappertutto, eccetto sul medio Adriatico e in Sardegna. Venti meridionali localmente moderati su Ligure, alto Tirreno e Sardegna.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Anche per l’inizio della prossima settimana non si prospetta il passaggio a un tempo definitivamente stabile. Anzi, saranno giornate caratterizzate da una serie di veloci e attive perturbazioni provenienti dall’Oceano Atlantico che porteranno altre fasi temporanee di piogge su gran parte del Paese, in un contesto quindi di grande variabilità. L’aria che affluirà sarà temperata, favorendo quindi precipitazioni nevose al Nord, per lo più lontano dalle pianure.

La tendenza meteo della settimana

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette