Meteo Italia. Inizio di settimana con neve fino in pianura al Nord

Raffiche oltre 100 km/h al Centro-Sud. Mareggiate lungo le coste esposte: mari fino a grossi

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Lorenzo Danieli

La tendenza

Sarà un fine settimana decisamente movimentato dal punto di vista meteorologico, a causa dell’avvicendamento di due intense perturbazioni. Oggi saremo ancora alle prese con la perturbazione n.2 di dicembre le cui correnti gelide artiche al seguito favoriranno un nuovo sensibile calo delle temperature, con deboli nevicate a bassa quota lungo l’Appennino Centrale. Fra domenica e lunedì, dopo una breve pausa, è atteso l’arrivo di un’altra e più intensa perturbazione (la n.3 di dicembre).

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.


A inizio settimana gli effetti di questa nuova perturbazione dovrebbero concentrarsi soprattutto sulle regioni settentrionali e sul nord della Toscana, dove le precipitazioni risulteranno in alcuni casi anche molto abbondanti, insistendo in particolare su Liguria, fascia alpina e prealpina centro-orientale, dove nevicherà abbondantemente. Nella mattinata di lunedì potrebbe ancora nevicare fino a quote molto basse al Nord-Ovest. Nel corso della giornata, tuttavia, il limite delle nevicate subirà un deciso rialzo in tutto il Nord, portandosi anche al di sopra dei 1500 metri. Attenzione ai venti che soffieranno da forti a tempestosi al Centro-Sud, sulle Isole e sui relativi mari circostanti, dove le raffiche potranno anche superare i 100 km/h. Mareggiate sulle coste esposte (specialmente su quelle tirreniche e della Liguria), mari fino a grossi. Tra lunedì e martedì le temperature subiranno un sensibile rialzo su tutte le regioni: in alcuni casi, potremo guadagnare fino a 15 gradi.

La tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette