Meteo Italia in tempo reale del 27 ottobre 2016

Le piogge, in attenuazione sulle zone colpite dal terremoto, si dirigono verso Sud e Sicilia

| Redatto da Meteo.it

ore 18:00

Nelle prossime ore cielo sereno o poco nuvoloso sulle zone colpite dal terremoto. Le previsioni di domani

ore 18:00

ore 15:00

Forti piogge in Calabria. Negli ultimi istanti le piogge si sono fatte particolarmente intense sulla regione, con accumuli massimi di 17 litri di pioggia per metro quadrato caduti solamente nell'ultima mezz'ora.
Dalla mezzanotte si registrano accumuli totali di oltre 70 litri per metro quadrato.  

ore 15:00

ore 11:30

Forti piogge in atto in Calabria specie lungo la costa che si affaccia sul Golfo di Taranto e sul versante tirrenico tra Calabria e Campania: gli accumuli arrivano a 64 litri di pioggia per metro quadrato caduti dalla mezzanotte in provincia di Cosenza.

ore 11:30
Meteo Italia in tempo reale del 27 ottobre 2016 | NEWS METEO.IT
Meteo Italia in tempo reale del 27 ottobre 2016 | NEWS METEO.IT

ore 10:30

L'aria più fredda che accompagna la perturbazione in transito al Centro-Sud farà calare le temperature di 2-5 gradi oggi. 

ore 10:30

ore 9:00

20mila fulmini dalla mezzanotte tra Lazio e Campania. Le piogge stanno interessando gran parte del Centro-Sud, ma nelle prossime ore è previsto un graduale miglioramento del tempo al Centro e sulle zone colpite dal terremoto. Nonostante questo i venti al Centro-Sud saranno piuttosto intensi e, a causa dell'arrivo di aria più fredda, le temperature caleranno di 2-5 gradi.

ore 9:00

ore 7:30

Continua a piovere al Centro-Sud con fenomeni intensi tra Lazio e Campania. Gli accumuli più ingenti proprio in questa zona, con picchi di 59 litri di pioggia per metro quadrato ad Anzio (RM) e 49 a Salerno. 

ore 7:30

Situazione

Il sistema nuvoloso che sta interessando il nostro territorio si muoverà con il suo settore più instabile verso sud causando una breve fase di maltempo che, nella giornata di giovedì, riguarderà essenzialmente il medio Adriatico e il Sud, mentre venerdì lascerà gli ultimi effetti all’estremo sud per poi allontanarsi definitivamente. L’aria più fredda che segue questo impulso darà origine a un vortice ciclonico che, fra giovedì e venerdì, si sposterà dal Tirreno allo Ionio innescando forti venti settentrionali, responsabili di un sensibile calo termico, in particolare al Centrosud. Nel frattempo una nuova struttura anticiclonica, in progressivo rinforzo fra l’Algeria e l’Europa occidentale, tenderà ad avanzare verso l’Europa centrale e le nostre regioni, a partire da quelle settentrionali, abbracciando successivamente tutto il Paese, e concedendo un ponte di Ognissanti all’insegna del tempo stabile con clima relativamente mite, specie nelle aree più soleggiate, ma con nebbie sempre più diffuse nelle pianure e valli.

Situazione

Oggi

Migliora al Nord e in Toscana, a parte la presenza di un po’ di nubi in pianura padana e qualche nebbia fra Lombardia, Piemonte ed Emilia. Nubi più estese nelle altre regioni con piogge e locali temporali, specie su Abruzzo, Molise, basso Lazio, est Sardegna, Sud e Sicilia. Dal pomeriggio schiarite al Centronord e in Sardegna, insistono piogge e rovesci all’estremo Sud. Venti forti settentrionali e temperature in calo al Centrosud. Mari da mossi a molto mossi, fino ad agitati quelli meridionali.

Oggi

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette