Meteo Italia. Giovedì maltempo diffuso: allerta rossa sulla Sardegna

Insiste il vortice di bassa pressione. Temporali, venti burrascosi e mareggiate

| Redatto da Meteo.it

L’intenso vortice di bassa pressione che accompagna la perturbazione numero 1 di maggio insisterà sull’Italia per alcuni giorni, probabilmente fino alla giornata di sabato causando condizioni di maltempo con piogge a tratti intense, temporali, venti anche burrascosi e mari agitati. Nonostante in buona parte del territorio siano possibili fenomeni di forte intensità, la regione in assoluto più colpita dalle piogge, con rischio nubifragi e forti temporali, sarà la Sardegna dove sono quindi attese giornate ad elevata criticità idro-geologica. In tutta questa fase le temperature si riporteranno su valori più normali per il periodo, con la fine quindi del caldo fuori stagione che ha caratterizzato la scorsa settimana. Successivamente, a partire da domenica, comincerà a farsi strada un timido e parziale miglioramento accompagnato da un rialzo termico, ma in un contesto caratterizzato ancora da una marcata instabilità che sarà particolarmente evidente nelle ore più calde.

Meteo Italia. Giovedì maltempo diffuso: allerta rossa sulla Sardegna | NEWS METEO.IT

Foto: iStock/Getty Images

Previsioni meteo per giovedì. Giornata di tempo perturbato in quasi tutta l’Italia con nuvole ovunque e piogge al mattino al Nordovest, in Emilia Romagna e sulle regioni del medio e basso Adriatico. Temporali in Puglia e Isole. Nella seconda parte della giornata aumenta l’instabilità con rischio di temporali anche in Campania, Romagna e Marche, in serata sul Triveneto. Temperature in calo al Centro-sud, in lieve rialzo al Nord. Insistono venti intensi in rotazione antioraria intorno al vortice di bassa pressione centrato nel Tirreno meridionale. Mari molto mossi o agitati.

Meteo Italia. Giovedì maltempo diffuso: allerta rossa sulla Sardegna | NEWS METEO.IT

L'allerta della Protezione Civile

Per la giornata di domani la Protezione Civile ha emesso l'allerta rossa di elevata criticità per rischio idraulico su alcuni settori della Sardegna (Bacino del Tirso, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Gallura).
La Protezione Civile ha emesso anche le seguenti allerta:
- allerta arancione di moderata criticità per rischio idraulico sull'Abruzzo (Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell'Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro) e Sardegna (Campidano, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Logudoro, Iglesiente);
- allerta arancione di moderata criticità per rischio temporali sul versante jonico meridionale della Calabria;
- allerta arancione di moderata criticità per rischio idogeologico su Abruzzo (Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell'Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro), Calabria (Versante Jonico Meridionale), Sardegna (Campidano, Bacino del Tirso, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Logudoro, Gallura, Iglesiente) e Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie);
- allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idraulico su Marche (Marc-3, Marc-5, Marc-6, Marc-4) e Sicilia (Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto);
- allerta gialla di ordinaria criticità per rischio temporali su Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Emilia-Romagna (Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani centrali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana centrale), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro, Litoranea), Puglia (Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne), Sicilia (Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto) e Umbria (Alto Tevere, Nera - Corno, Chiascio - Topino);
- allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico su Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Campania (Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento, Tanagro, Basso Cilento, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese), Marche (Marc-3, Marc-5, Marc-6, Marc-2, Marc-1, Marc-4), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro, Litoranea), Piemonte (Valli Varaita, Maira e Stura, Valle Tanaro), Puglia (Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne), Sicilia (Sud-Orientale, versante ionico, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto).
Resta valida, inoltre, l'allerta gialla in Veneto (Alto Piave): come specifica il bollettino della Protezione Civile la criticità geologica nella zona Vene-A è limitata al comune di Perarolo di Cadore (BL), dove permane la situazione di criticità legata alla frana della Busa del Cristo. La Protezione Civile specifica che il bollettino, per le Regioni Abruzzo, Sardegna e Piemonte e per la Provincia Autonoma di Bolzano, riguarda solo la valutazione del rischio idrogeologico e idraulico, non essendo ancora il rischio temporali oggetto di valutazione secondo le Indicazioni Operative del Capo Dipartimento della Protezione Civile del 10 febbraio 2016.

L'allerta della Protezione Civile

Previsioni meteo per venerdì. Il vortice di bassa pressione continua a rimanere nei pressi dell’Italia causando così un’altra giornata di tempo perturbato. Piogge e temporali possibili in gran parte del Paese, meno probabili all’estremo Sud, versante ionico mentre nel resto del Paese nel corso della giornata saranno possibili fenomeni a carattere intermittente. Tra sera e notte tendenza ad un’attenuazione dei fenomeni che risulteranno meno diffusi. Giornata ancora molto ventosa con venti a rotazione ciclonica. Temperature in calo sulla Lombardia e al Nordest nei valori massimi, altrove senza grandi variazioni.

Meteo Italia. Giovedì maltempo diffuso: allerta rossa sulla Sardegna | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette