Meteo Italia. Domenica forte maltempo su regioni tirreniche e ioniche

Raffiche di vento a 80 km/h. Lunedì nuove piogge, soprattutto al Nord e sul medio Tirreno

| Redatto da Meteo.it

La devastante azione del maltemo sull'Italia non si ferma. Sale a 12 il bilancio del vittime delle ultime ore in Sicilia: a Palermo nove persone hanno perso la vita sommerse dal fango che ha invaso la villa dove stavano trascorrendo la serata, una decima persona è deceduta ad Agrigendo uscendo dall'auto per cercare di aiutare un giovane. Altre due vittime si sono registrate pochi istanti fa nell'Agrigentino. Situazione "apocalittica", come l'ha definita la Protezione Civile, al Nord-Est: finora persi 14 milioni di alberi.
Il vortice di bassa pressione posizionato nei pressi della Sardegna condizionerà ancora il tempo del nostro Paese fino alla giornata di lunedì. In particolare la domenica vedrà ancora alcune piogge all’estremo Nordovest e soprattutto un tempo instabile in Sardegna e una nuova intensificazione del maltempo nelle regioni centro-meridionali con piogge anche forti sui versanti tirrenico e ionico. Sarà anche una domenica ventosa con raffiche fino a 80 km/h sul Tirreno e in Sardegna. Lunedì la coda della perturbazione determinerà un tempo ancora piovoso su buona parte del Nord e residua instabilità sul settore del medio Tirreno. Il suo successivo allontanamento non coinciderà con un miglioramento del tempo. Tra martedì e mercoledì, infatti, una nuova perturbazione raggiungerà l’Italia portando altre piogge, specie al Nord, sul medio Tirreno e in Sardegna. Giovedì le correnti sud-occidentali cominceranno a divenire più asciutte e da venerdì l’estensione di un’alta pressione verso l’Italia dovrebbe dare inizio a un periodo decisamente più tranquillo.

Meteo Italia. Domenica forte maltempo su regioni tirreniche e ioniche | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per domenica. Domenica parzialmente soleggiato sul Triveneto, tendenza a qualche schiarita da ovest anche in Sicilia con le ultime piogge in mattinata, molte nubi sul resto d’Italia. Piogge all’estremo Nordovest, anche moderate a ridosso delle Alpi. In Sardegna ancora tempo instabile con possibilità di forti rovesci o temporali. Sta peggiorando al Centro-Sud peninsulare a iniziare da Calabria e settore tirrenico; temporali anche forti su Lazio, Campania, Calabria e Basilicata. In serata le piogge si estendono a quasi tutto il Nord; rischio di forti temporali sulle zone ioniche. Temperature massime in lieve aumento al Nord, per lo più in leggero calo nel resto d’Italia. Giornata ventosa sui mari di Ponente e sullo Ionio con possibili raffiche fino a 70-80 km/h nel Tirreno e in Sardegna, dove i mari risulteranno anche agitati. La nostra previsione per domenica ha un Indice di Affidabilità medio-basso in tutta l’Italia (IdA 70-75).

Meteo Italia. Domenica forte maltempo su regioni tirreniche e ioniche | NEWS METEO.IT

Foto Ansa

Criticità: allerta arancione in sei regioni

Dopo i disastri provocati dal maltempo nelle ultime ore in Sicilia, le condizioni attuali, definite dalla Protezione Civile "apocalittiche" al Nord-Est, sono critiche anche in altre regioni.

Acqua alta a Venezia. Per la giornata domenica 4 novembre il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree di Venezia ha previsto una marea sostenuta, codice giallo per picchi di 105 cm previsti intorno alle 8:30 del mattino con l'8% della viabilità pedonale allagata. Codice arancione lunedì, invece, per marea molto sostenuta con picchi di 115 cm previsti alle 9:05 del mattino e il 20% della viabilità pedonale allagata.

La Protezione Civile ha diramato l'allerta arancione in 6 regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Calabria, Sicilia e Sardegna. Il bollettino nel dettaglio:

MODERATA CRITICITA' PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale
Emilia Romagna: Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese
Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto
Veneto: Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige
MODERATA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale
Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto
MODERATA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Calabria: Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale
Friuli Venezia Giulia: Bacino montano del Tagliamento e del Torre
Sardegna: Campidano, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Gallura, Iglesiente
Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto

ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Calabria: Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale
Emilia Romagna: Pianura emiliana centrale Lazio: Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud Piemonte: Valli Varaita, Maira e Stura, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valle Tanaro
Sardegna: Campidano, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Gallura, Iglesiente
Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Marsica, Bacino dell'Aterno, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1
Calabria: Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale
Lazio: Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti, Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord
Molise: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro
Puglia: Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell'Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro
Basilicata: Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1
Calabria: Versante Jonico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale
Campania: Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento, Tanagro, Basso Cilento, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese
Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani centrali, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale
Friuli Venezia Giulia: Bacino del Livenza e del Lemene
Piemonte: Pianura Cuneese, Valli Varaita, Maira e Stura, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valle Tanaro
Puglia: Puglia Centrale Bradanica, Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Salento, Bacini del Lato e del Lenne
Sardegna: Bacino del Tirso, Bacini Montevecchio - Pischilappiu, Logudoro
Valle d'Aosta: Bassa Valle dAosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney 3
Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone

Criticità: allerta arancione in sei regioni

Previsioni meteo per lunedì. Lunedì ancora piogge sparse in buona parte del Nord, specie su settore Alpino, Triveneto, alto Piemonte e alta Lombardia. Possibilità di fenomeni intensi, anche a carattere di rovescio, tra il Veneto e il Friuli. Condizioni di instabilità ancora presenti sul medio Tirreno con rischio di locali rovesci e temporali, in particolare tra Lazio e nord della Campania; qualche breve pioggia o rovescio anche su Sardegna e Puglia meridionale, più insistenti nel Salento. Tempo migliore con nuvole variabili nel resto del Centro-Sud; schiarite un po’ più ampie tra Calabria e Sicilia. Temperature in calo nei valori minimi al Centro-Sud. Massime in calo tra Lombardia e Nord-Est: stabili o in lieve rialzo al Centro-Sud. Ventoso per venti meridionali in prevalenza di Scirocco sull’Adriatico, Ligure e Tirreno.

Meteo Italia. Domenica forte maltempo su regioni tirreniche e ioniche | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette