Meteo Italia. Da giovedì le temperature torneranno a salire

Da giovedì, per l'espansione dell'Anticiclone delle Azzorre, tempo stabile e rialzo termico. Il weekend prima di Natale, però, vedrà l'arrivo di un nuovo impulso di aria fredda

| Redatto da Giovanni Dipierro

La tendenza

L'Italia sarà alle prese con correnti molto fredde fino a mercoledì, con temperature da pieno inverno, di diversi gradi al di sotto della media stagionale. Proprio il giorno del solstizio d'inverno, però, l'Anticiclone delle Azzorre si espanderà dall'Atlantico all'Europa occidentale, favorendo un temporaneo rialzo termico a partire dalle nostre regioni settentrionali. Vediamo nei dettagli la tendenza meteo fino al weekend prenatalizio.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore

La tendenza

Giovedì, giorno del solstizio d’inverno, assisteremo a una prima espansione dell’Anticlone delle Azzorre sulle regioni settentrionali, accompagnato anche da un primo rialzo termico. Residua ventilazione nord-orientale, ancora associata ad afflusso di aria fredda, insisterà sul medio adriatico e al Sud dove avremo ancora nuvolosità irregolare, ma sostanzialmente senza fenomeni. Qualche pioggia isolata sarà più probabile al mattino nel palermitano, nel cagliaritano e nel nord-est della Calabria, con neve a bassa quota sulla Sila. Ampie schiarite lungo il tirreno fino alla Campania e, inizialmente, anche al Nord dove nel pomeriggio si affacceranno alcune velature a iniziare dalle Alpi. Temperature massime in rialzo di 1-4 gradi al Nord e sul settore tirrenico, valori stazionari altrove. Venti settentrionali fino a moderati al Centro-Sud. Venerdì l’anticiclone, associato ad aria più tiepida, tenderà a estendersi anche al Centro-Sud mitigando il clima invernale degli ultimi giorni e portando tempo stabile e asciutto. Qualche isolata nevicata potrà interessare solo il nord dell’Alto Adige.

Nuovo impulso di aria fredda nel weekend prima di Natale:
Dopo il rialzo termico favorito dall'alta pressione, nel fine settimana che precede Natale l'Italia sarà probabilmente lambita da un veloce impulso di aria fredda che dovrebbe scivolare lungo il margine orientale dell'anticlone. Il fronte freddo interesserà in particolare le regioni adriatiche e meridionali, determinando un nuovo calo delle temperature, ma non avrà effetti rilevanti in termini di precipitazioni.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette