Meteo Italia. Da giovedì breve fiammata di caldo estivo all'estremo Sud e sulle Isole

Dopo una prima parte di settimana ancora variabile e fresca, è attesa la risalita di aria calda portata dall'anticiclone nordafricano

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Lorenzo Danieli

Domenica la coda della perturbazione determinerà ancora residua instabilità sulle Alpi orientali e nelle regioni centrali, mentre al Nordovest e Isole Maggiori la giornata sarà bella e soleggiata. Sarà inoltre una domenica ventosa per venti nord-occidentali che causeranno un calo termico in gran parte del Paese, a eccezione del Nordovest, dove l’effetto del Foehn favorirà invece un rialzo delle massime. L’inizio della prossima settimana sarà condizionato ancora da instabilità con le precipitazioni maggiormente probabili al Nordest e al Centrosud, escluse le isole. In particolare, lunedì la discesa da Nord di un nuovo nucleo di aria fresca instabile determinerà, in particolare dal pomeriggio, fenomeni di instabilità, più diffusi sulla pianura veneta, nelle zone interne del Centro, verso sera anche su Appennino meridionale e Basilicata. Venti tesi di Maestrale sulla Sardegna.

Leggi qui le nostre previsioni aggiornate per le prossime ore.

Fino a mercoledì le temperature resteranno piuttosto contenute con valori non troppo lontani dalla norma. Tuttavia a conferma del fatto che stiamo vivendo un periodo caratterizzato da repentini sbalzi di temperatura, nella seconda parte della settimana con buona probabilità vivremo una situazione dalle caratteristiche opposte a causa della risalita di aria molto calda dalla zona sahariana accompagnata dall’anticiclone nordafricano: da venerdì in alcune zone del CentroSud si potranno superare i 30 gradi.

Meteo Italia. Da giovedì breve fiammata di caldo estivo all'estremo Sud e sulle Isole | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette