Meteo. Il maltempo non dà tregua all'Italia

È allerta rossa sul Veneto, arancione su molte regioni da Nord a Sud. Venerdì rischio di piogge forti soprattutto su Centro e Sicilia occidentale

| Redatto da Meteo.it

Mentre il maltempo continua a insistere sull'Italia, il Paese piange le sue vittime e conta i danni.
Dopo la violenta ondata di maltempo che ha messo in ginocchio molte regioni all'inizio della settimana, il passaggio della prima perturbazione di novembre proprio a ridosso della festa di Ognissanti ha portato sull'Italia nuove piogge torrenziali, venti di tempesta e, in alcune località di montagna, anche le prime nevicate abbondanti. Nelle ultime ore il bilancio delle vittime del maltempo si è aggravato, con la morte di altre cinque persone: due in Valle d'Aosta, due in Trentino Alto Adige, uno a Roma.

Allagamenti a causa della forte pioggia in via Prenestina a Roma. Foto: ANSA/MASSIMO PERCOSSI
Allagamenti a causa della forte pioggia in via Prenestina a Roma. Foto: ANSA/MASSIMO PERCOSSI
In tutto il Trentino Alto Adige le violente raffiche di vento hanno provocato una vera e propria strage di alberi: si stima che nel giro di poche ore siano persi più alberi di quanti ne possano tagliare tutti i boscaioli del Trentino in tre anni. È stata devasta anche la foresta di Paneveggio, nota come foresta di Stradivari: proprio lì il liutaio di Cremona sceglieva il legno più prezioso per realizzare i suoi celebri violini.
Nella foto, i danni ingenti causati dal vento nella zona di Carezza, in val d'Ega (Alto Adige), con un migliaio di alberi schiantati al suolo. Foto: ANSA/VIGILI DEL FUOCO
In tutto il Trentino Alto Adige le violente raffiche di vento hanno provocato una vera e propria strage di alberi: si stima che nel giro di poche ore siano persi più alberi di quanti ne possano tagliare tutti i boscaioli del Trentino in tre anni. È stata devasta anche la foresta di Paneveggio, nota come foresta di Stradivari: proprio lì il liutaio di Cremona sceglieva il legno più prezioso per realizzare i suoi celebri violini. Nella foto, i danni ingenti causati dal vento nella zona di Carezza, in val d'Ega (Alto Adige), con un migliaio di alberi schiantati al suolo. Foto: ANSA/VIGILI DEL FUOCO
Vigili del fuoco rimuovono l'albero caduto sull'auto in cui viaggiavano due persone, poi decedute, a Lillianes (Aosta) nella valle di Gressoney. Foto: ANSA/THIERRY PRONESTI
Vigili del fuoco rimuovono l'albero caduto sull'auto in cui viaggiavano due persone, poi decedute, a Lillianes (Aosta) nella valle di Gressoney. Foto: ANSA/THIERRY PRONESTI
Distrutta la strada Provinciale 227 che collega Portofino a Genova. Foto: ANSA/Comune di Portofino
Distrutta la strada Provinciale 227 che collega Portofino a Genova. Foto: ANSA/Comune di Portofino
La neve caduta in Val Soana ieri. Foto: ANSA/UFFICIO STAMPA CITTÀ METROPOLITANA TORINO
La neve caduta in Val Soana ieri. Foto: ANSA/UFFICIO STAMPA CITTÀ METROPOLITANA TORINO

Cosa succederà nelle prossime ore?

La perturbazione numero 1 di novembre, responsabile dell'ultima ondata di intenso maltempo, ci lascia in eredità un vortice di bassa pressione che fino a lunedì della prossima settimana rimarrà posizionato in prossimità della Sardegna influenzando il tempo sul nostro Paese.
In particolare nella giornata di venerdì il centro della depressione si posizionerà ad ovest della Sardegna, da dove riuscirà a portare nuvole su gran parte del Paese e piogge diffuse soprattutto al Centro-Nord e sulle Isole Maggiori. Per sabato si prevede un parziale miglioramento al Centro e al Nord-Est, mentre il tempo resterà nuvoloso e a tratti piovoso al Nord-Ovest e sulle Isole Maggiori. Domenica probabile un nuovo peggioramento del tempo al Centro-Sud con piogge e temporali anche di forte intensità. Clima mite con le temperature in generale nella norma o leggermente sopra ma che risulteranno altalenanti in funzione della fasi di maltempo.

Cosa succederà nelle prossime ore?

Previsioni meteo per venerdì. Molte nuvole in tutta Italia. Piogge sparse al Nord-Est, sulle regioni centrali, in Sardegna e sulla Sicilia occidentale. In Sicilia e tra Lazio, Abruzzo e Campania saranno possibili anche rovesci o temporali di forte intensità. In giornata locali piogge in estensione anche verso la Lombardia e la Liguria centro-orientale; in serata anche sull’est del Piemonte.
Temperature massime in crescita al Sud ed estremo Nord-Est, in gran parte d’Italia leggermente oltre la norma. Venti fino a moderati di Scirocco al Centro-Sud, di Tramontana in Liguria.

Meteo. Il maltempo non dà tregua all'Italia | NEWS METEO.IT

Per la giornata di venerdì 2 novembre la Protezione Civile ha emesso l'allerta rossa di elevata criticità per rischio idrogeologico sui seguenti settori del Veneto: Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

È stata diramata l'allerta arancione di moderata criticità:
- per rischio idraulico su Abruzzo (Marsica, Bacino dell'Aterno, Bacino Alto del Sangro), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti, Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord), Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie), Umbria (Medio Tevere, Chiani - Paglia, Alto Tevere, Nera - Corno, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino), Veneto (Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Adige-Garda e monti Lessini, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone);
- per rischio temporali su Abruzzo (Marsica, Bacino dell'Aterno, Bacino Alto del Sangro), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti, Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord), Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie) e Toscana (Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Medio, Ombrone Gr-Costa, Etruria-Costa Sud);
- per rischio idrogeologico su Abruzzo (Marsica, Bacino dell'Aterno, Bacino Alto del Sangro), Campania (Tusciano e Alto Sele, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alto Volturno e Matese), Lombardia (Appennino pavese), Molise (Alto Volturno - Medio Sangro), Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie), Toscana (Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Ombrone Gr-Medio, Ombrone Gr-Costa, Etruria-Costa Sud), Umbria (Medio Tevere, Chiani - Paglia, Alto Tevere, Nera - Corno, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino) e Veneto (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna).
L'allerta gialla di ordinaria criticità riguarda, infine, le seguenti regioni italiane:
- per rischio idraulico Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara Emilia Romagna: Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura emiliana centrale Lombardia: Bassa pianura occidentale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese Marche: Marc-5, Marc-6 Molise: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro Piemonte: Toce Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto - per rischio temporali Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara Emilia Romagna: Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali Marche: Marc-3, Marc-5, Marc-6, Marc-1 Molise: Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto Toscana: Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Ombrone Gr-Alto, Etruria-Costa Nord Umbria: Medio Tevere, Chiani - Paglia, Alto Tevere, Nera - Corno, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino
per rischio idrogeologico Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Bacino del Pescara Campania: Piana Sele e Alto Cilento, Tanagro, Basso Cilento, Alta Irpinia e Sannio Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani centrali, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale Lombardia: Valchiavenna, Valcamonica, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Media-bassa Valtellina, Alta Valtellina Marche: Marc-3, Marc-5, Marc-6, Marc-2, Marc-1, Marc-4 Molise: Frentani - Sannio - Matese Piemonte: Toce Sardegna: Campidano, Bacini Flumendosa - Flumineddu, Iglesiente Sicilia: Sud-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Bacino del Fiume Simeto Toscana: Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Ombrone Gr-Alto, Etruria-Costa Nord Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento Valle d'Aosta: Dorsale settentrionale e nord-occidentale, Valgrisenche e Valdigne, Valle di Cogne, Valsavarenche e Valle di Rhemes, Valle dAosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline,Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche, Bassa Valle dAosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Adige-Garda e monti Lessini, Livenza, Lemene e Tagliamento, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.


Meteo. Il maltempo non dà tregua all'Italia | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per sabato. Prevarranno ancora le nuvole in tutta Italia, anche se non mancheranno le temporanee schiarite al Nord-Est e nel settore peninsulare.
Sulla Sicilia occidentale rovesci o temporali saranno frequenti e localmente anche di forte intensità. Al mattino locali piogge in gran parte del Nord-Ovest, in Emilia, tra la bassa Toscana e l’alto Lazio, sulla Sardegna orientale e nel sud della Calabria. Nel pomeriggio si accentua l’instabilità in Sardegna, con possibili rovesci o temporali nel nord e nell’est dell’Isola. Ancora locali piogge possibili al Nord-Ovest e sulla Calabria meridionale. il tempo sarà più asciutto, invece, al Nord-Est e nel settore peninsulare, con qualche pioggia solo a ridosso dell’Appennino. Temperature massime in lieve aumento in gran parte del Nord e del settore peninsulare. Venti fino a moderati di Scirocco su Tirreno, Calabria e Sicilia, da Nord sul Ligure.

Meteo. Il maltempo non dà tregua all'Italia | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette