Meteo Epifania 2017. Bufera sull'Italia: gelo e neve in arrivo fino alle coste

Da giovedì saremo raggiunti da un impulso di aria gelida. All'Epifania e nella giornata di sabato il picco del gelo con rischio di neve non solo sui settori interni, ma anche lungo le coste

| Redatto da Simone Abelli

Segni di cedimento dell'alta pressione già nelle prossime ore. Le nostre previsioni aggiornate.

Meteo Epifania 2017. Bufera sull'Italia: gelo e neve in arrivo fino alle coste | NEWS METEO.IT

Dopo il passaggio della prima perturbazione, nella giornata di mercoledì vivremo una tregua con tempo in prevalenza stabile e più soleggiato al Centronord con residue precipitazioni all’estremo Sud, ma già dalla sera osserveremo i primi effetti del nuovo peggioramento in particolare sule Alpi di confine che vedranno nevicate fino a fondo valle e un improvviso rinforzo dei venti. Giovedì è prevista l’irruzione del nucleo di aria gelida che sarà accompagnato da precipitazioni sparse prevalentemente sul medio Adriatico e al Sud con quota neve in notevole ribasso nel corso della giornata il tutto accompagnato da venti gelidi settentrionali che determineranno un generale tracollo delle temperature.

Bufera dell'Epifania: gelo e neve in arrivo fino a bassa quota
Le correnti gelide settentrionali insisteranno anche nella giornata dell’Epifania e saranno accompagnate ancora da nevicate che interesseranno non solo le colline interne ma probabilmente anche molti tratti costieri del medio-basso Adriatico, Basilicata, Calabria e nord della Sicilia. Questa vera e propria bufera imperverserà anche probabilmente nella giornata di sabato sempre nelle medesime zone. Fra venerdì e sabato saranno probabili giornate di ghiaccio (giornate in cui la temperatura pomeridiana non supera lo zero) nelle zone interessate dalle nevicate con particolare riferimento alle zone colpite dal terremoto. Si attiveranno inoltre forti venti da nord, nord-est al Centrosud con raffiche fino a 80-100 km/h. Mari molto agitati al Centrosud con onde dai 4 ai 6 metri.

Meteo Epifania 2017. Bufera sull'Italia: gelo e neve in arrivo fino alle coste | NEWS METEO.IT

Giornate di ghiaccio e raffreddamento da vento

Il freddo percepito sarà molto intenso anche a causa dei forti venti. Si tratta del cosiddetto wind chill, ossia quel fenomeno per il quale, in presenza di vento, la sensazione di temperatura percepita dal nostro organismo risulta essere inferiore rispetto alla temperatura effettiva dell'aria.

Ad esempio nel giorno dell’Epifania a Roma con una temperatura massima dell’aria di 3°C e venti da 50 ad 80 km/h, la temperatura percepita dal nostro organismo sarà di -4°C; a Napoli con una temperatura massima dell’aria di 4°C e venti da 50 ad 80 km/h, la temperatura percepita dal nostro organismo sarà di -3°C; a Campobasso la temperatura percepita sarà addirittura di -16°C; a Bari con una temperatura massima dell’aria di 2°C e venti ad 70 km/h, la temperatura percepita sarà di -6°C; a Palermo con una temperatura massima dell’aria di 6°C e venti ad 60 km/h, la temperatura percepita sarà di 0°C.

Giornate di ghiaccio e raffreddamento da vento

Cosa succederà nei giorni successivi?

Meteo Giornale: previsioni meteo, cronaca e tendenza dei prossimi giorni

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette