Meteo del 5 gennaio. Bufera sull'Italia

L'intenso impulso di aria artica ha raggiunto l'Italia. Si tratta di una vera e propria bufera che porterà neve fino a quote basse, gelo e venti fino a 100 km/h

| Redatto da Meteo.it

La massa d’aria di origine artica che accompagna la perturbazione n°2 di gennaio dilagherà rapidamente su tutto il territorio, seguita, a partire da questa sera, dal nucleo più gelido che interesserà le nostre regioni non solo durante la giornata dell’Epifania, ma anche per gran parte del fine settimana, allentando la presa nella giornata di domenica. I venti burrascosi settentrionali continueranno, quindi, a convogliare aria gelida verso le nostre regioni, specie verso quelle orientali meno protette dall’arco alpino. Si tratterà di aria in origine asciutta, ma che poi si arricchirà di umidità transitando sull’Adriatico, sullo Ionio e sul Tirreno meridionale, creando le condizioni per nevicate a quote insolitamente basse perfino sulla Sicilia. Il picco di freddo è atteso per la giornata di sabato; nelle giornate successive la morsa del gelo andrà attenuandosi lentamente. 


NEVE: controlla la mappa dell'innevamento previsto
► TEMPERATURE: gelo e giornate di ghiaccio in arrivo

Meteo del 5 gennaio. Bufera sull'Italia | NEWS METEO.IT

Previsioni per oggi. Piogge e locali temporali possibili lungo il medio Adriatico, al Sud, nel basso Lazio e nel nord della Sicilia, con neve lungo l’Appennino oltre i 600-900 metri, ma in notevole abbassamento nel corso della giornata fino a toccare anche le coste del medio-basso Adriatico fra sera e notte. Isolate precipitazioni possibili anche lungo le Alpi confinali e in Sardegna. Nel resto del Paese cielo sereno e limpido. Temperature in sensibile calo, specie su regioni adriatiche e al Sud. Venti burrascosi settentrionali in ulteriore rinforzo alla sera.

Meteo del 5 gennaio. Bufera sull'Italia | NEWS METEO.IT

Bufera dell'Epifania: neve e gelo in arrivo

Previsioni per domani. Cielo sereno o poco nuvoloso al Nord e sulla fascia centrale tirrenica. Il settore adriatico, specialmente nella fascia compresa tra l’Abruzzo e la Puglia sarà interessato da nuvolosità variabile accompagnata da rovesci nevosi fino al livello del mare; neve a basse quote anche nel nord-est della Calabria e fino a 100-200 m sul nord della Sicilia. Venti ancora forti e gelidi al Centro Sud, in Sicilia e sulla Sardegna tirrenica; venti in indebolimento al Nord. Temperature ovunque in sensibile diminuzione: gelate diffuse al Centronord, ma possibili localmente anche al Sud.

Bufera dell'Epifania: neve e gelo in arrivo

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette